Bizmatica cambia strada

L’accelerator tecnologico guarda verso la “old economy”, puntando sulla system integration per l’e-business. Andrea Piol è il nuovo amministratore delegato

Bizmatica cambia rotta. Nata come acceleratore tecnologico destinato a sviluppare nuove aziende legate a Internet, la società che fa parte della scuderia di Elserino Piol, accusa l'affaticamento della net economy e si riconverte alla system integration per l'e-business. Nuovo amministratore delegato è Andrea Piol. Il figlio di uno dei guru delle net economy in Italia (“ma non si tratta di nepotismo - ha spiegato Piol - sono i partner che hanno deciso di chiamare Andrea”) deve guidare una società che più che lanciare nuove dot com si pone l'obiettivo di essere un punto di riferimento per le imprese “che intendono utilizzare la rete per attuare soluzioni organizzative e strutturali evolute e migliorare così la propria competitività”. In pratica Bizmatica ha iniziato a guardare verso le aziende della old economy desiderose di debuttare sul web. Fashionado, per il tessile e l'abbigliamento, paperhand per l'ufficio e webraider, portale verticale sulle moto, sono alcune delle start up lanciate da Bizmatica che ha collaborato con aziende old economy come Costa Crociere e Uvet. E-consulting, system integration, sviluppo web e design sono, secondo Andrea Piol, le attività principali di Bizmatica che rispetto alla concorrenza è meno concentrata sulla parte di web marketing. Per cercare di coprire questo range di attività la società ha attivato una serie di partnership con Microsoft, Oracle, Aeonware, Cisco e altri big dell'It, mentre può attingere al know how delle altre società finanziate da Piol come Blixer e Ami.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here