Approvata la fusione tra Sprint e Nextel

L’operazione potrebbe concludersi nella prima metà del prossimo anno.

Una fusione, valutata 35 miliardi di dollari, che vale qualcosa come 40
milioni di clienti.
In base ai termini dell'accordo raggiunto Sprint
e Nextel
uniranno le loro forze dando vita a un'unica struttura
societaria detenuta in quote paritetiche, in grado di competere con i primi due
player del mercato, vale a dire Verizon e Cingular.
Se è vero che anche a
forze unite la nuova struttura continuerà a posizionarsi al terzo posto, è
altrettanto vero che il parco clienti dovrebbe ora avere una dimensione non
molto distante da quella delle società rivali.
Quanto all'organizzazione, il
ruolo di Ceo viene assegnato a Gary Forsee, presidente e Ceo di Sprint, mentre
Timothy Donahue, Ceo di Nextel, assume il ruolo di chairman. L'operazione
dovrebbe essere completata nella prima metà del 2005.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here