Approccio ibrido al data center in outsourcing

Lo propone Cable & Wireless intenta a focalizzare l’attenzione dei manager It sulla gestione della sicurezza delle proprie strutture.

Fra la strada intrapresa da chi preferisce mantenere al proprio interno l'onerosa gestione dei data center aziendali e chi si affida in toto a fornitori terzi, c'è una terza strada percorribile.
A sostenerne l'efficacia è Cable&Wireless, realtà che offre servizi di Tlc e connettività in 153 Paesi nel mondo, per la quale la parte di sicurezza del data center dovrebbe essere affidata in outsourcing a un service provider specializzato.

Una mossa di questo genere, secondo l'operatore che opera a livello internazionale, offrirebbe un modello prevedibile utile ad abbassare i costi, ridurre la complessità e liberare le risorse It da parte di quelle aziende che sono interessate ad affidare a terzi, dotati di tecnologia ed esperienza per far fronte alle minacce di hacker e virus, alcune funzioni specifiche mantenendone in casa altre considerate vitali nella loro infrastruttura.

In questo modo, l'alleanza fra l'It manager di un'azienda che decide di affidare a un service provider specializzato alcune funzionalità del data center, contribuirebbe ad alleggerire le risorse sovraccariche aggiungendo all'infrastruttura It un livello extra di competenze specialistiche senza peraltro minare, come fa saggiamente notare Cable&Wireless, il valore che lo staff It aziendale può portare in termini di business nella propria realtà.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here