aMule – Il P2P basato su eMule

Il problema Sfruttare la rete peer-to-peer ed2K con un unico software libero, utilizzabile con architetture e sistemi operativi diversi La soluzione Installare aMule, clone del famoso client eMule (solo per Windows)

Giugno 2006 Le reti peer-to-peer (P2P) sono network che non dispongono
di server e client fissi, pertanto utilizzano dei “nodi” equivalenti.
Questo tipo di rete destrutturata (ogni nodo può essere diversissimo
dagli altri in termini di configurazioni, velocità, ampiezza di banda
e dati memorizzabili) è alla base dei software di condivisione di file,
il cosiddetto file sharing.
Una famosa rete di file sharing è la eDonkey­2000 (abbreviata in
ed2k), realizzata da Jed McCaleb, in cui alcuni server fungono da centri di
comunicazione per i client (tutti i PC degli utenti che si collegano) che cercano
di localizzare dei file all'interno della rete.

Tralasciando gli aspetti legali (ricordiamo che il diritto d'autore è
sancito dalla legge e non deve essere violato), un ottimo software che permette
il collegamento alla rete ed2k è eMule, limitato dalla dipendenza da
Windows. Alcuni programmatori, partendo da un vecchio progetto di nome xMule,
hanno quindi scritto aMule, un client clone di eMule ma indipendente dalla piattaforma
hardware e dal sistema operativo (Windows, Mac e Linux, ma non solo).
Anche aMule utilizza la rete ed2k (e, dall'ultima versione, anche la più
moderna kademlia), ed è rilasciato con licenza libera GPL.

L'interfaccia è moderna e ben strutturata e completa è
la finestra di ricerca per rintracciare i file. Basta un doppio clic sul nome
del file trovato e comparirà subito nella finestra di download.
L'inizio e la velocità del download dipendono da più fattori:
tra i più importanti, il numero di fonti (client) da cui si potrà
attingere, il numero di “coda” (queue) in cui ci troveremo, se avremo
“crediti” per aver permesso ad altri di scaricare file del nostro
PC (se scarico qualcosa, devo a mia volta metterlo a disposizione affinché
altri possano fare il download), e il numero ID di identificazione assegnatoci
(dipende dall'apertura della porta TCP 4662 per aMule).

Le opzioni di configurazione sono molte e articolate. Nel caso in cui non risultasse
chiaro il loro significato, si può sempre fare riferimento al sito del
progetto che comprende un wiki con molte guide e FAQ.

Carta
d'identità
Software: aMule
Categoria: Internet/P2P
Versione: Freeware
Lingua: Italiano
Spazio su
HD:
3,1 MB
S.O. Win 9x, ME, NT, 2000, XP
Difficoltà d'uso: ***

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here