Amdahl si riposiziona nei servizi It

Con una presenza ormai trentennale sulla scena It mondiale, La società ha recentemente completato il proprio riposizionamento di mercato, presentandosi al mercato italiano come Amdahl It Services.

Con una presenza ormai trentennale sulla scena It mondiale, Amdahl ha recentemente completato il proprio riposizionamento di mercato, presentandosi al mercato italiano come Amdahl It Services. "Nella nuova missione di System e Business integrator - ha affermato Emilio Gramigna, country manager per l'Italia - la società si focalizzerà sempre più nell'area della gestione dei sistemi e dei data center, della server consolidation, della migrazione di ambienti da maiframe a piattaforme Unix/Solaris, del Service level management oltre che dello storage management". Presente in Italia dal 1978, Amdahl si è fatta un nome nella produzione e nella commercializzazione di sistemi mainframe compatibili Ibm, rivolgendosi prevalentemente al segmento dei large account. Una fascia di clienti cui la società, di proprietà Fujitsu, è ora pronta a rivolgere la nuova offerta improntata al servizio e alla consulenza. "In base al nuovo posizionamento di mercato - ha sottolineato Gramigna - contiamo di raggiungere, però, anche nuove fasce di utenza, rivolgendoci a medium account con infrastrutture It caratterizzate da sistemi eterogenei o data center complessi". La società, che in Italia poggia su una struttura di 45 persone in prevalenza dedite alla consulenza, vanta numerose alleanze strategiche in ambito tecnologico, di prodotto e nei servizi, tutte in grado di garantirle capacità di integrazione. Tra le prime, le partnership con Sun Microsystems, Fujitsu, StorageTek e Brokade. Tra le seconde, le alleanze con Veritas, Bmc software e Microsoft. Nei servizi, invece, con Icl e Dmr, società appartenente a Fujitsu al 100% e operante nella consulenza di alta direzione aziendale. “Rafforzata nell'offerta da queste alleanze, Amdahl It Services si dimostra in grado di offrire supporto a prodotti di primarie aziende produttrici sia in ambito Unix sia Windows 2000, continuando a garantirlo alla piattaforma Os/390” ha sottolineato Gramigna. In ambito storage, settore di primaria importanza per il nuovo specialista di servizi mission critical, la società ha fatto sapere, invece, di avere ampliato l'offerta attraverso la commercializzazione dei Fujitsu Gr Storage Systems e relativo software per l'amministrazione centralizzata, la connettività e la duplicazione dei dati. Caratterizzati da elevata scalabilità e protezione delle informazioni, il modello Gr 730 e il modello Gr 740 si rivolgono rispettivamente al mercato midrange ed enterprise. Il secondo, che conta fino a 16 connessioni per host con sistemi operativi Solaris, Windows 2000, Nt, Linux, Hp-Ux, Aix e Os/390, cresce, infatti, modularmente da sistema dipartimentale di medie dimensioni fino a 16 Tb di storage in configurazione Redundant Array of Independent Disk.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here