Amd e Intel: impegno in chiave Wi-Fi

Non solo fondi ma anche tecnologia per le due società impegnate sia finanziariamente sia tecnicamente in area wireless

4 novembre 2002 150 milioni di dollari: questo è l'investimento previsto da Intel Communications Fund in direzione Wi-Fi. Per essere più precisi, Intel investirà questa cifra in aziende impegnate nello sviluppo di prodotti (hardware e software) e servizi destinati a semplificare le connessioni di rete wireless, a migliorare la sicurezza, a facilitare le procedure di fatturazione, a creare una infrastruttura di rete più solida.
I 150 milioni di dollari verranno erogati - come già accennato - da Intel Communications Fund, fondo gestito da Intel Capital e costituito nel 1999 con l'obiettivo di accelerare le iniziative dell'azienda nell'ambito delle comunicazioni voce e dati.
Ma se Intel investe denaro, Amd la segue sul fronte delle tecnologie. La società ha infatti annunciato che la propria divisione Alchemy, acquisita qualche mese fa, sta lavorando sul chipset Am1772 wireless Lan e sulle schede mini-Pci ad esso associate, che dovrebbe essere rilasciato in sample alla fine del mese ed essere messo in commercio a partire dal prossimo anno. Con questo nuovo chipset, Amd si muove sullo stesso terreno sul quale si sta muovendo Intel con il suo progetto Calexico, con la sola differenza che laddove l'Am1772 supporta solo 802.11b, la proposta di Intel è una combinazione di 802.11a e b.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here