Amd è ancora in rosso

Pi contenute le perdite, ma la trimestrale risente delle difficoltà del mercato.

Meglio delle attese, ma non ancora abbastanza. Così potrebbero essere sintetizzati i risultati della trimestrale di Amd, che ne secondo quarter dell'esercizio in corso ha registrato un fatturato di 1,84 miliardi di dollari, piatto rispetto al periodo immediatamente precedente e in calod el 13% rispetto al pari periodo dello scorso anno fiscale.

Le perdite operative si sono a loro volta attestate a 298 milioni di dollari, in questo caso in miglioramento rispetto ai 569 milioni del pari periodo dell'anno precedente.

Nel periodo in esame, dunque, continuano le difficoltà per la società, che se da un lato riesce a recuperare sul fronte dei processori grafici, dall'altro subisce i contraccolpi di un comparto microprocessori penalizzato dal calo della domanda e dal progressivo downpricing.

Per quanto riguarda i mesi a venire, la società parla di cauto ottimismo sulla scorta di alcuni indicatori di mercato, tra i quali l'arrivo di nuovi server basati sugli Opteron a sei core, la prossima disponibilità di soluzioni che integreranno le tecnologie Neo e Radeon a basso consumo da parte di vendor quali Hp, Acer e BenQ, l'annunciato refresh della piattaforma Dragon.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here