Amazon punta al green datacenter

Logo Amazon.itAmazon corre ai ripari sul fronte ambientale: dopo la pesante bocciatura subita nei mesi scorsi da parte di Greenpeace, la multinazionale dell'e-commerce ha annunciato sul proprio sito di voler mettere in atto un "impegno a lungo termine" per alimentare al 100% con energia rinnovabile i propri servizi cloud, di cui la compagnia è uno dei principali protagonisti su scala globale.

La multinazionale di Seattle segue così la scelta di Apple, Google e Facebook, che hanno deciso di alimentare i data center con energie rinnovabili. Amazon non ha però specificato quando potrà raggiungere l'obiettivo e in quali modalità.

La compagnia, inoltre, ha sostanzialmente difeso quanto fatto sinora, sostenendo che nei suoi data center efficienti i consumi energetici sono ridotti a circa un ottavo rispetto a quelli tradizionali. Inoltre Amazon ha ricordato di alimentare già completamente con le fonti pulite tre data center.
Tutto questo non era però bastato a Greenpeace, che lo scorso aprile aveva bocciato severamente la società nel suo consueto rapporto sulle internet company: in particolare, secondo l'organizzazione ambientalista Amazon alimentava i suoi servizi web solo per il 15% con energie rinnovabili.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here