“Alla ricerca di una gestione “”Web-based”” comune”

Aziende fornitrici come Sun Microsystems, Hewlett-Packard, Ibm, Intel, 3Com e Microsoft hanno presentato una serie di dimostrazioni dedicate al problema dell’interoperabilità tra strumenti per la gestione di reti e sistemi. Avvenuta nel corso de …

Aziende fornitrici come Sun Microsystems, Hewlett-Packard, Ibm,
Intel, 3Com e Microsoft hanno presentato una serie di dimostrazioni
dedicate al problema dell'interoperabilità tra strumenti per la
gestione di reti e sistemi. Avvenuta nel corso della conferenza degli
sviluppatori che aderiscono alla Distributed Management Taskforce, la
dimostrazione del nuovo standard denominato Web based enterprise
management o Wbem (gestione aziendale basata su Web) è la prima veste
ufficiale di una direttiva proposta lo scorso anno. Secondo Winston
Bumpus, presidente della Task Force, il Wbem "consente di gestire un
sistema informativo direttamente via Web e offre la piena
interoperabilità tra gli apparati gestiti, quali router, server e
sistemi desktop". L'esperto ha proseguito illustrando le
caratteristiche di Wbem che si basa a sua volta sullo standard Xml.
La specifica è già parte integrante di ambienti come Windows 2000 e
Sun Solaris ma Bumpus prevede che entro i prossimi sei mesi saranno
disponibili i primi prodotti generici compatibili. Nel corso della
stessa conferenza la Dmtf ha rilasciato una serie di specifiche e di
linee guida rivolte all'integrazione dei servizi di directory di rete
con i principali ambienti di amministrazione di reti e sistemi.
L'obiettivo è quello di permettere all'amministratore di rete
l'adozione di tecniche di gestione basate su policy nell'ambito delle
varie piattaforme gestionali. Tali specifiche rientrano nella
missione della Dmtf a favore del cosiddetto Directory enabled
networking (Den), uno standard originariamente concepito da Microsoft
e Cisco.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here