Al via i versamenti al Fondo di Garanzia per le Pmi

I versamenti volontari per la microimprenditorialità stabiliti dal Dl 69/2013 possono essere effettuati da parte di associazioni, enti, società o singoli cittadini.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha reso
note le modalità per i versamenti
volontari al fondo di garanzia per le piccole e medie imprese
stabiliti dal Dl
69/2013
.

Tali versamenti possono essere effettuati da parte di associazioni, enti, società o singoli
cittadin
secondo tre modalità: recandosi allo sportello di ciascuna
tesoreria provinciale
, tramite bonifico bancario o postale o con versamento su
conto corrente postal
e.

Per
effettuare il versamento tramite bonifico occorre utilizzare i codici Iban
predisposti dalla Banca d’Italia per ciascuna delle tesorerie provinciali. La
causale del bonifico deve indicare la destinazione del versamento a favore
della microimprenditorialità (articolo 1, comma 5-ter, del decreto-legge n. 69
del 2013) e il “capitolo numero n. 3693 del capo 18 del bilancio dello Stato”
(lo specifico capitolo d’entrata definito con decreto ministeriale e destinato
a tale scopo).

Per
semplificare le modalità di versamento delle contribuzioni volontarie può
essere utilizzato anche il solo Iban della tesoreria “Roma succursale”:
IT61Z0100003245348018369300.

Il
versamento mediante conto corrente postale può essere effettuato su bollettino
intestato alla Tesoreria di Roma numero 871012, indicando il numero del
capitolo d’entrata nel bilancio dello Stato e la causale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here