Acies, professionisti nel nome dell’integrazione

La società si appresta a chiudere il primo anno di attività nel settore della consulenza informatica e della integrazione di sistema, aggiungendo alle partnership il recente accordo con Sap.

3 miliardi di lire di fatturato e 20 dipendenti sono i numeri con cui l'italiana Acies Group si appresta a chiudere il primo anno di attività nel settore della consulenza informatica e della integrazione di sistema. Avviata a gennaio del 2001, la società vanta competenze specifiche soprattutto nelle aree dei sistemi gestionali, della logistica e della distribuzione, della business intelligence, dei portali enterprise, dell'Eai, del content management e del Crm, un settore che si sta dimostrando sempre più strategico all'interno delle aziende. Tra i partner tecnologici Acies vanta già nomi di calibro come Baan, Software Ag, Hewlett-Packard, AiSoftware, System Union e Tridion, cui si è recentemente aggiunta la tedesca Sap. “In base a questo nuovo accordo, potremo distribuire e implementare nelle aziende della Lombardia la soluzione MySap Crm - ha affermato Lorenzo Tombola, consigliere delegato della società -, rivolgendoci alla piccola e media impresa locale attraverso un approccio congiunto. Da una parte offriremo il prodotto di Customer relationship management di Sap, dall'altra forniremo i servizi di consulenza strategica che caratterizzano Acies. La nostra focalizzazione opera, infatti, in un vasto ambito che spazia dalla consulenza organizzativa alla pianificazione dei progetti, dal disegno di nuove architetture It alla loro realizzazione, dal disegno e sviluppo di siti Web all'integrazione delle applicazioni di front end con il back office, dalla gestione della infrastruttura tecnologica ai servizi di manutenzione”. Tra i clienti, la società conta già nomi di spicco, soprattutto nei settori dell'automotive, del manufacturing e del textile & fashion: Prada, Abb e Koelliker (gestite con Baan e System Union), Fiat Om Pimespo e Akzo Nobel. “I piani per il 2002 prevedono l'inserimento di nuovi clienti midmarket, un fatturato a 7 miliardi di lire e un organico complessivo di 35 persone” ha precisato Tombola, aprendosi alla possibilità di una futura struttura societaria articolata per linee di business.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here