Accenture ci vede padroni del digitale

Sfera di cristallo
Analisi –

Le Technology Vision 2014 del consulente globale mostrano chiaramente che nei prossimi tre anni le grandi aziende padroneggeranno le nuove tecnologie nella trasformazione dell’economia.

Il terremoto digitale ha richiesto la sostituzione delle precedenti fondamenta del business con altre, poste diversamente e dalle regole nuove. Durante le continue scosse l’innovazione s’è spostata verso gruppi più piccoli, più agili. Ma ormai questo periodo è terminato: oggi le grandi imprese sono digitali e tornano ad essere I centri d’innovazione. Nel prossimo futuro saranno loro gli innovatori, mentre le Pmi scopriranno nuove opportunità di business.
Le start up tecnologiche ed i makers potrebbero quindi cedere il loro primato nell’innovazione e nella crescita alle grandi imprese tradizionali, che potranno nuovamente far leva su dimensioni, competenze ed economie di scala.


From digitally disrupted to digital disruptors
è il titolo del rapporto Accenture Technology Vision 2014, che individua le sei tendenze tecnologiche grazie alle quali le grandi aziende stanno diventando rivoluzionarie.

Le prime 100 aziende italiane fatturano oltre 900 miliardi di euro. Guarando loro si può capire quale impatto sul business possa avere il digitale. Abbracciare la sfida di questo cambiamento sarà decisivo per difendere e soprattutto aumentare dimensioni e quote di mercato delle imprese italiane, facendo leva sulle enormi potenzialità offerte dalle nuove tecnologie. Questa trasformazione aprirà opportunità rilevanti anche per le piccole e medie imprese, se sapranno adottare tempestivamente i nuovi paradigmi del mondo digitale. Non solo quindi le aziende più grandi potranno assumere il ruolo di protagoniste del business digitale ma, grazie ad esso, anche le Pmi potranno diventare grandi.

“Le grandi aziende italiane hanno già iniziato il percorso verso la trasformazione digitale. Tutte le nostre analisi, condotte sia a livello mondiale che in Italia, mostrano un’elevata propensione alla spesa tecnologica da parte delle aziende con maggior fatturato. Tali investimenti generano un impatto significativo sulle strategie e sulle priorità operative delle aziende. Ogni top-manager è potenzialmente in grado di diventare un digital disruptor e di ripensare i processi chiave per generare un vantaggio competitivo duraturo.”
ha dichiarato Alessandro Marin, Responsabile Technology di Accenture.

Nelle nostre sintesi, ecco le sei tendenze It che stanno cambiando gli equilibri del business:
1) sovrapposizione tra mondo fisico e mondo digitale (digital-physical blur);
2) crowdsourcing per la soluzione di problemi complessi (from workforce to crowdsource);
3) gestione della catena logistica dei dati (data supply chain);
4) nuovi modelli di sfruttamento dell’hardware (harnessing hyperscale);
5) le app al centro dell’impresa (business of application);
6) resilienza per progetto (architecting resilience).

Dal rapporto Tech Vision 2014 emerge inoltre come le imprese leader stiano adottando strategie digitali basate su mobility, analytics e cloud per migliorare i processi, avvalersi di real-time intelligence, attivare nuove forme di collaborazione, trasformare il modo di gestire e utilizzare i dati.
Da quasi 15 anni Accenture osserva sistematicamente lo scenario d’impresa per individuare le tendenze informatiche con un forte impatto su imprese e industrie. Per ulteriori informazioni sul rapporto di quest’anno visitare il sito o seguite le conversazioni su Twitter con #TechVision2014.

Pubblica i tuoi pensieri