100 milioni di euro per le Pmi esportatrici dell’Emilia Romagna

Banca popolare dell’Emilia Romagna e Sace propongono un finanziamento a breve termine per rafforzare i percorsi di internazionalizzazione delle Pmi. 30 milioni di euro saranno riservati, con condizioni favorevoli, alle imprese colpite dal sisma.

Sono destinati alle Pmi
esportatrici i 100 milioni di euro nuovi
finanziamenti a breve termine
che Banca popolare dell'Emilia Romagna (Bper)
e Sace mettono a disposizione per
sostenere esigenze di capitale circolante relative a operazioni di export e all'esecuzione
di lavori all'estero
o progetti di
internazionalizzazione.

I finanziamenti, di importo minimo di 50.000 euro e durata non superiore ai 18 mesi, saranno
erogati da Bper attraverso i prodotti Fin Short Term e Fin Preshipment e
garantiti da Sace fino al 70%.

L'accordo riserva invece 30 milioni del plafond complessivo alle
imprese colpite dai recenti eventi
sismici
, che potranno finanziare anche la ricostruzione degli impianti
danneggiati e il ripristino delle attività produttive. Tali imprese potranno
infatti beneficiare dei tassi di interesse offerti da Bper a condizioni
particolarmente vantaggiose e della possibilità di pagare il premio applicato
da Sace alla scadenza del finanziamento (anziché all'erogazione). Gli altri 70
milioni di euro del plafond saranno destinati alle imprese clienti del Gruppo Bper.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here