Windows 10, tutto quel che c’è da sapere – Parte III – Configurarlo

Una guida completa all'ultimo sistema operativo di Microsoft: tanti consigli e qualche trucco per conoscerlo per utilizzarlo al meglio e senza problemi, attraverso una guida ragionata per punti e per FAQ (Frequently asked questions).

Windows 10 cerca di mettere da parte le tradizionali notifiche a forma di "fumetto" che contraddistinguevano le precedenti versioni del sistema operativo. L'idea è quella di permettere la visualizzazione delle notifiche generate dalle varie applicazioni direttamente nel nuovo Centro notifiche

La modalità tablet di Windows 10, una volta attivata, consente di utilizzare un approccio alternativo per la visualizzazione dell'interfaccia del sistema operativo.

Con Windows 10 Microsoft ambisce a creare un vero e proprio ecosistema di prodotti (sia hardware che software) e servizi capaci di aiutare l'utente a lavorare più o meno allo stesso modo, indipendentemente dal dispositivo utilizzato (tipologia, fattore di forma, strumenti di input messi a disposizione).

Per il momento, Windows 10 conserva ancora il Centro connessioni di rete. Tale finestra di configurazione, tuttavia, è relegata all'interno del Pannello di controllo.

Le precedenti versioni di Windows indicavano chiaramente, già nella traybar, se le connessioni di rete in uso fossero configurate come pubbliche oppure private.

Per condividere file e cartelle in Windows 10 è innanzi tutto necessario verificare di avere impostato la connessione di rete come "rete privata" (l'"interruttore" Rendi individuabile questo PC deve essere posto su Attivato) e di usare un account utente protetto con una password.

Windows 10 introduce per la prima volta una funzionalità, chiamata Sensore WiFi che consente all'utente di collegarsi automaticamente ad altre reti WiFi, anche se protette con password.

Windows 10, per la prima volta, fa propria una funzionalità che consente di stabilire quali applicazioni utilizzano maggiormente la connessione di rete.

Senza installare utilità di terze parti, Windows 10 consente di stabilire quali programmi - installati sul sistema - occupano più spazio su disco.

Windows 10 dispone di una comoda impostazione che aiuta a ridurre drasticamente il consumo di traffico dati durante l'impiego di una connessione di rete "a consumo".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here