Un italiano su due snobberà il telefono fisso

Indagine europea Juniper-Ciao Group: social networking e tanta IpTv nel futuro degli utenti

Juniper Networks ha commissionato a Ciao Group una ricerca online, condotta lo scorso aprile, per capire le abitudini dei consumatori europei nell'utilizzo dei servizi broadband.

Sono stati coinvolti 5mila utenti in Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito (mille per ogni Paese) aventi lo stesso profilo.

È emerso che per il il 23,7% degli italiani il social networking è importante per restare in contatto con amici e parenti, e il 33,5% ritiene che questo servizio diventerà ancora più importante in futuro.

I risultati sono in linea con quelli della media dei cinque paesi, dove per il 24,8% degli intervistati i siti di social networking sono un buon canale di contatto con la propria sfera di amicizie e per il 37,5% il servizio è destinato a diventare più importante con il passare del tempo.

Le comunicazioni tradizionali sono destinate a perdere di rilievo negli anni a venire: per il 49,8% degli italiani (il 41,7% in Europa) il servizio di telefonia fissa è destinato a perdere di importanza nel corso del tempo.

Per il 58,9% degli italiani l'IpTv è un servizio destinato a diventare sempre più importante. Il dato fa il paio con quello del 35,9% di connazionali che ritiene la Tv tradizionale in calo di importanza.

La media europea fissa al 61,3% la rilevanza della tv online e al 35,6% la perdita di importanza dell'apparecchio tradizionale.

In un campo il dato tricolore è “fuori media”: quello delle identità online. il 52,2% di italiani dice di averne almeno cinque differenti, ognuna con la propria password, per accedere a diversi servizi su Internet dalla stessa connessione a banda larga, mentre la media dei cinque paesi si ferma al 39,3%.

Peraltro, nell'84,7% dei casi nazionali la connessione è utilizzata da due o più utenti, contro una media europea del 79,9%.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here