Home Business Wire Trinseo, grazie ad Atos, inizia il percorso verso il calcolo automatico della...

Trinseo, grazie ad Atos, inizia il percorso verso il calcolo automatico della PCF per tutto il suo portafoglio

Con la nuova collaborazione, gli obiettivi di Trinseo per le zero emissioni nette diventano ancora più ambiziosi

HORGEN, Svizzera–(BUSINESS WIRE)–Trinseo (NYSE: TSE), fornitore di soluzioni per materiali speciali, oggi annuncia con Atos di aver iniziato a utilizzare la soluzione digitale recentemente lanciata da Atos per il rilevamento e controllo dell’impronta di carbonio del suo intero portafoglio. In questo modo Trinseo potrà fornire ai clienti dati di qualità superiore sull’impronta di carbonio dei suoi prodotti e velocizzare gli ambiziosi obiettivi verso le zero emissioni nette e la trasparenza del carbonio.


A partire dal mese di giugno 2022, fino alla fine dell’anno, Trinseo collaborerà con Atos all’utilizzo di questa soluzione digitale che calcola l’impronta di carbonio dei prodotti (PCF) per l’industria chimica, per raccogliere informazioni strategiche e implementare la soluzione in tutta l’azienda, in linea con il panorama dei dati e con l’applicazione SAP ERP già in essere. Dopo la diffusione di questo strumento in tutte le unità aziendali, Trinseo prevede in ultima istanza di acquisire la capacità di fornire ai clienti, internamente e automaticamente, informazioni PCF su tutti i suoi prodotti.

Lo strumento SCOTT e la metodologia di calcolo dei dati PCF sviluppati da BASF si basano sul metodo dell’Analisi del ciclo di vita e calcolano il PCF dalle primissime fasi fino all’uscita dalla fabbrica. Atos è stato scelto come partner per lo sviluppo e la distribuzione di una piattaforma software che renderà questo strumento e questa metodologia disponibili all’industria. Il metodo si basa sulla norma ISO14067:2018 per l’impronta di carbonio dei prodotti, che attinge ai principi e ai requisiti degli standard ISO 14040:2006 e 14044:2006.

Da tanti anni Trinseo comunica la propria impronta di carbonio, ma fare la stessa cosa a livello di singolo prodotto era rimasto un processo manuale estremamente laborioso”, ha commentato il Dr. Julien Renvoise, responsabile dello sviluppo della sostenibilità aziendale di Trinseo. “A partire da un paio dei nostri prodotti fiore all’occhiello, studieremo come automatizzare questa procedura con l’aiuto di Atos e della sua piattaforma PCF”.

La nostra valutazione dimostra che Trinseo, in base ai dati disponibili e ai suoi processi SAP, è già ottimamente posizionata per l’automazione PCF”, ha affermato Stefan Unterhuber, direttore senior della Net Zero Transformation presso Atos. “Sono comunque emerse aree in cui prevediamo divari e margini di miglioramento. A partire da questo progetto pilota e con un approccio graduale colmeremo mano a mano queste lacune nei dati principali, miglioreremo la qualità di quelli secondari e, infine, forniremo a Trinseo informazioni PCF accurate, trasparenti e totalmente automatizzate su ciascun prodotto”.

Entrambe le aziende considerano questo progetto come un contributo importante verso un’economia a zero emissioni nette, oltre che un eccellente esempio di come sfruttare la tecnologia digitale per controllare e gestire le emissioni di gas a effetto serra.

Informazioni su Trinseo

Trinseo (NYSE: TSE), fornitore di soluzioni per materiali speciali, collabora con le aziende per dare vita alle idee in modo creativo, intelligente e orientato alla sostenibilità combinando la sua eccellente competenza, le innovazioni futuristiche e i materiali d’eccellenza per sbloccare valore per aziende e consumatori.

Dal progetto alla produzione, Trinseo sfrutta decenni di esperienza in soluzioni dei materiali diversificate e risponde alle esigenze specifiche dei clienti in un’ampia gamma di settori, come i beni di largo consumo, la mobilità, l’edilizia e l’ambito medico.

I circa 3.400 dipendenti di Trinseo, dalle sedi dell’azienda in Nordamerica, Europa e Asia-Pacifico, apportano un’infinita creatività nel reimmaginare le opportunità con i clienti di tutto il mondo. Trinseo nel 2021 ha riferito un fatturato netto di circa 4,8 miliardi di dollari USA. Per ulteriori informazioni visitare il sito www.trinseo.com e seguire Trinseo su LinkedIn, Twitter e Facebook.

Informazioni su Atos

Atos, con 111.000 dipendenti e un fatturato di circa 11 miliardi di euro all’anno, è tra i leader globali della trasformazione digitale. Numero uno in Europa per sicurezza informatica, cloud e calcolo a performance elevate (HPC), il gruppo fornisce soluzioni complete e su misura per ogni settore e in 71 paesi. Atos è all’avanguardia nei servizi e prodotti per la decarbonizzazione e si impegna a garantire ai clienti un mondo digitale sicuro e decarbonizzato. Atos è una SE (società europea) quotata all’Euronext Paris e inclusa negli indici CAC 40 ESG e Next 20.

L’obiettivo di Atos è aiutare a plasmare il futuro del settore delle informazioni. Le competenze e i servizi del gruppo supportano lo sviluppo di conoscenza, formazione e ricerca con un approccio multiculturale, e contribuiscono allo sviluppo dell’eccellenza scientifica e tecnologica. In tutto il mondo, Atos consente a clienti e dipendenti, e alle persone in generale, di vivere, lavorare e crescere in modo sostenibile, in uno spazio delle informazioni sicuro e protetto.

Nota cautelativa sulle dichiarazioni a carattere previsionale

Questo comunicato stampa può contenere dichiarazioni a carattere previsionale come, ma non a titolo esaustivo, dichiarazioni su programmi, obiettivi, traguardi, previsioni, strategie, performance o eventi futuri, e ipotesi sottostanti e altre dichiarazioni, che non costituiscono dichiarazioni di fatti storici o garanzia o assicurazione di performance future. Le dichiarazioni a carattere previsionale possono essere identificate dall’uso di parole come “aspettarsi”, “anticipare”, “intendere”, “prevedere”, “prospettive”, “sarà”, “potrebbe”, “può”, “vedere” ” tendere”, “assumere”, “potenziale”, “probabile”, “bersaglio”, “programmare”, “contemplare”, “cercare”, “tentare”, “dovrebbe”, “potere”, “farebbe” o espressioni di significato analogo. Le dichiarazioni a carattere previsionale riflettono la valutazione dei manager sulle informazioni attualmente disponibili e si basano sulle nostre aspettative e ipotesi correnti sulla nostra attività, l’economia e altre condizioni future. Poiché le dichiarazioni a carattere previsionale si riferiscono al futuro, sono soggette a incertezze, rischi e cambiamenti delle circostanze intrinseci e difficilmente prevedibili. I fattori che potrebbero comportare una differenza tra i risultati futuri e quelli espressi nelle dichiarazioni a carattere previsionale includono, ma a titolo esaustivo: la nostra capacità di applicare con successo la strategia di trasformazione e strategia aziendale, la nostra capacità di integrare le attività acquisite, la volatilità della supply chain globale, l’aumento dei costi o le interruzioni nella fornitura di materie prime o l’aumento dei costi di trasporto dei nostri prodotti, la natura delle opportunità di investimento di volta in volta presentate all’azienda e, infine, i fattori illustrati nella nostra Relazione annuale sul modulo 10-K, riportati nella Parte I, Voce 1A — “Risk Factors” (Fattori di rischio) e in altri punti delle nostre relazioni, nei documenti e in quanto di volta in volta depositato presso la U.S. Securities and Exchange Commission. A seguito di questi o altri fattori, i risultati effettivi del gruppo potrebbero differire sostanzialmente da quanto esposto nelle dichiarazioni a carattere previsionale. Si avverte quindi il lettore di non fare affidamento su nessuna di queste dichiarazioni a carattere previsionale. Le dichiarazioni a carattere previsionale riportate in questo comunicato stampa vanno valutate esclusivamente a partire dalla data del presente documento. Non ci assumiamo alcun obbligo di aggiornare pubblicamente o rivedere qualsiasi dichiarazione a carattere previsionale a seguito di nuove informazioni, eventi futuri o altro, a eccezione di quanto previsto dalla legge.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Contacts

Trinseo

Peggy Sung

peggysung@trinseo.com

Atos

Laura Fau

laura.fau@atos.net

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php