Sul Po senza fili

Il Network manager della Ausl di Piacenza catturato dalla Wlan.

L'Azienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza serve un'area con circa 260mila abitanti gestendo la Sanità Pubblica Provinciale, 3 sedi ospedaliere maggiori, 3 sedi ospedaliere minori, una decina di sedi poliambulatoriali, 2 sedi amministrative di grandi dimensioni e diversi uffici di piccole dimensioni sparsi nel territorio provinciale.

Dal punto di vista del sistema informativo, la rete copre l'intera provincia di Piacenza e conta circa 1.200 computer, 1.500 utenti, un centinaio di server, i servizi di collegamento dati e voce tra le principali centrali telefoniche interne e vari apparati elettromedicali.

A livello di collegamenti, i 3 ospedali maggiori, le sedi amministrative e quelle ospedaliere minori hanno un'infrastruttura in fibra ottica a 1 Gigabit. L'interconnessione tra le varie realtà è assicurata da collegamenti in fibra ottica, xDsl o altro a seconda della disponibilità.

In questo quadro, le esigenze riguardavano principalmente il fatto di garantire connettività a tutti gli strumenti il cui impiego è previsto dalle nuove tecnologie di ospedalizzazione: carrelli, terminali tablet e altri dispositivi il cui collegamento in rete, oltre alla mobilità del personale, favorisce l'erogazione di servizi al paziente. In questo scenario l'azienda aveva identificato nella tecnologia wireless quella più indicata per soddisfare le proprie esigenze di connettività sia nell'immediato, sia in prospettiva futura immaginando un'estensione della tecnologia WiFi al traffico voce.

È così che Daniele Tinelli, Network Manager dell'Ausl di Piacenza ha adottato le soluzioni Smart Mobile di Trapeze Networks.

L'implementazione dell'architettura ha riguardato principalmente 4 aree del comprensorio ospedaliero di Piacenza: i Wlan Controller sono stati installati presso la palazzina della Direzione Generale e Sanitaria Aziendale e di Presidio, presso il sevizio di Odontostomatologia, nell'area occupata dall'Unità Operativa Sistemi Informativi, nella palazzina denominata “Padiglione Malattie Infettive” e, infine, nel comparto Operatorio di Presidio. Il progetto è stato sviluppato e realizzato da Telena, partner di Trapeze Networks. In particolare, Telena ha implementato un sistema che assicura connettività wireless a pc, portatili, palmari e diversi terminali destinati alle attività sanitarie dei reparti.

Tinelli ha così importato nello schema topologico la pianta degli uffici e verificato il posizionamento dei mobility point al fine di garantire la copertura ottimale, gestendo in maniera centralizzata tutta l'infrastruttura, per effettuare in qualsiasi momento una rogue analysis che gli consente di rilevare eventuali tentativi di accesso non autorizzati.

In network manager piacentino ha in programma di estendere l'utilizzo dei sistemi wireless ad altri contesti. È prevista l'implementazione di sistemi Wlan che coprano aree non soltanto indoor. Inoltre sta studiando la realizzazione di applicazioni Voice over Wlan che consentiranno di sfruttare l'infrastruttura Smart Mobile per instradare il traffico voce, soppiantando gradualmente i sistemi Dect attualmente utilizzati.
Più in generale, è allo studio la copertura WiFi delle tre sedi ospedaliere maggiori e delle due grandi sedi amministrative cittadine.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here