Rinnovabili: per i suoi datacenter AWS punta sull’eolico

Si trova presso la Contea di Hardin il nuovo parco eolico da 189 megawatt realizzato da Amazon Web Services che, con Amazon Wind Farm US Central 2, torna per la seconda volta a costruire una wind farm nell’Ohio, portando a quota cinque i progetti realizzati nell’ambito delle energie rinnovabili negli Stati Uniti per fornire energia ai propri datacenter.
Messo a punto e gestito con il supporto di EverPower, utilities attiva nel settore dell’energia eolica, che nel progetto precedentemente noto con il nome di Scioto Ridge Project ha investito 300 milioni di dollari, l’ultimo nato sarà completato entro la fine del 2017 e genererà 530mila MWh portando in tutto a quota 2,2 milioni i Megawattora all’anno prodotti dai cinque progetti di energia rinnovabile firmati Amazon Web Services.

Destinato a fornire energia ai datacenter AWS localizzati in Ohio e in Northern Virginia, con le sue 86 turbine il nuovo parco eolico contribuirà all’obiettivo che la società si è prefissa entro dicembre 2017, ossia l’uso di fonti rinnovabili per almeno il 50 per cento dell’energia richiesta dalla propria infrastruttura globale.
Un progetto ambizioso, in linea con i risultati raggiunti finora da AWS, che continua sia a innovare le proprie strutture per aumentarne l’efficienza energetica, come nel caso del District Energy Projects che sfrutta l’energia riciclata per il riscaldamento degli uffici di Amazon a Seattle, sia a sostenere le politiche federali e statali volte a favorire l’uso delle energie rinnovabili, come avvenuto in Ohio.

Amazon Wind Farm US Central 2 deve, infatti, l’estensione numerica del suo nome a un precedente progetto da 100MW annunciato lo scorso novembre nella Contea di Paulding, che comincerà la produzione di energia eolica a partire dal prossimo maggio.
Già attivi sono, invece, Amazon Wind Farm Fowler Ridge e Amazon Solar Farm US East, due progetti rispettivamente da 100 e da 80MW realizzati da AWS in Indiana e in Virginia, mentre in Nord Carolina, Amazon Wind Farm US East, che di megawatt ne ricaverà 280, entrerà in produzione entro la fine di quest’anno.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome