Reti inefficienti: 3 giorni di produttività in meno

Il dato, su base annuale, emerge da una ricerca mondiale su oltre un migliaio di utenti. Un decisore It su 4 però non calcola il Roi delle performance di rete.

Dimension Data ha commissionato, con il contributo di Blue Coat Systems, la ricerca “Network Performance Frustration” a Datamonitor, per capire che problemi causano le non adeguate performance di rete alle aziende e ai dipartimenti It.

Il report è stato effettuato fra aprile e giugno intervistando 957 utenti It (30 quelli italiani) e 267 decisori It in Emea, Australia e nelle Americhe.

La ricerca mostra che i problemi e i ritardi dovuti a bassi livelli di performance coinvolgono più servizi.

Gli utenti It in media perdono in un mese 35 minuti per i ritardi nel processo di autenticazione della rete, 25 minuti per la gestione delle e-mail e 23 minuti per il trasferimento dei file.

Ritardi minori si verificano quando ci si interfaccia con tecnologie come il VoIp e i video, ma queste applicazioni hanno limiti di tolleranza talmente bassi verso i ritardi che ogni qualvolta si verificano le rendono inutilizzabili.

Oltre il 20% dei decisori It però non mette in conto le performance di rete quando calcola il Return on Investment (Roi): addirittura il 23% non lo calcola.

In generale, la ricerca calcola che in media gli utenti perdono di solito almeno due ore al mese per la sommatoria di tutti i ritardi causati dalla rete, per un totale di tre giorni all’anno.

Nonostante ciò i livelli di frustrazione tra gli utenti It paiono moderati: oltre il 75% di loro crede che le performance della propria rete siano soddisfacenti.

I dipartimenti It sono coscienti dell’impatto che le basse performance di rete possono avere sulla capacità dei dipendenti di fare il proprio lavoro in modo efficiente, ma l’approccio che adottano nel prevenire, gestire e risolvere queste questioni non pare ancora all’altezza della situazione.

I risultati della ricerca dicono che solo il 30% dei dipartimenti It ha processi completi e definiti per gestire problemi di prestazioni di rete.
Inoltre, meno del 40% dei dipartimenti It gode della piena capacità di monitorare la performance della rete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome