Home Digitale Dal primo ottobre accesso ai servizi della PA solamente con Spid, Cie...

Dal primo ottobre accesso ai servizi della PA solamente con Spid, Cie e Cns

Dal primo ottobre 2021 i cittadini possono accedere ai servizi in rete della Pubblica Amministrazione solamente tramite Sistema Pubblico di Identità Digitale (Spid), Carta d’Identità Elettronica (Cie) o Carta Nazionale dei Servizi (Cns) e non più con le credenziali sinora utilizzate

I privati non potranno più utilizzare, dunque, username, password e pin per accedere ai servizi digitali dei siti internet del proprio Comune, dell’Inps o dell’Agenzia delle Entrate.

Le nuove modalità di autenticazione non interessano, per il momento, l’accesso di professionisti e imprese ai servizi online della PA.

Per esempio, rimanendo in campo fiscale (Agenzia delle Entrate), le credenziali Fisconline, Entratel o Sister continueranno a essere rilasciate alle persone fisiche titolari di partita Iva e alle persone giuridiche (PNF) anche dopo il 1° ottobre 2021.

Con un apposito decreto attuativo, come previsto dal Codice dell’amministrazione digitale saranno poi stabilite le regole per queste categorie di utenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php