Pmi: agevolazioni si, convegni no

Sfuggenti Pmi, non inquadrabili, impredibili. Disertano le manifestazioni loro dedicate, ma corrono quando c’è aria di incentivi. E forse è proprio di questo che hanno bisogno.

1° aprile 2004 A Milano si è svolta nei giorni scorsi Net@pmi una
manifestazione indirizzata alle piccole e medie imprese oggetto del desiderio
del mondo informatico.
La manifestazione, ben organizzata, è stata visitata
da 1.500 persone. "Siamo molto soddisfatti del successo della
manifestazione
", ha commentato l 'assessore alle Attività Economiche della
Provincia di Milano, Cosma Gravina, chiudendo i lavori.
A differenza
dell'assessore noi qualche perplessità l'abbiamo.
A parte il fatto che
sarebbe interessante vedere quante di queste 1500 persone erano manager,
imprenditori o comunque uomini di aziende rimane il fatto che 1500 persone in
tre giorni non sono molte.
E il problema non sta tanto nel fatto che gli
interventi non fossero interessanti ma nel fatto che queste 1.500 persone ci
appaiono una ulteriore conferma della difficoltà di raggiungere un target (che è
poi fatto di piccole e piccolissime imprese) sfuggente, quasi imprendibile.

E che continua ad avere grandi problemi.
I dati dell'Istat relativi al
fatturato di gennaio dell'industria segnano un crollo del 6,5%.Al contrario un
segnale positivo arriva dalle cifre fornite dal ministero per l'Innovazione
relative alle richieste giunte per il bando sulle agevolazioni della legge
46/82.
A fronte di 62,3 milioni di euro disponibili alla data di scadenza
sono giunte richieste per 880 progetti con la richiesta di agevolazioni per
oltre 800 milioni di euro (per i quali sono ipotizzati investimenti complessivi
da parte delle imprese per circa mille milioni di euro).
Una conferma che
più che sui convegni (poco frequentati dagli imprenditori) bisogna lavorare sul
portafogli con provvedimenti ad hoc che spingano le imprese a investire. Si
chiamino leggi Sabatini o in qualsiasi altro modo, ma i piccoli imprenditori
italiani (o almeno la parte più avveduta) in questo momento hanno bisogno come
il pane di questi provvedimenti.
L'importante è fare in fretta.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here