Home Digitale Pleo, la fintech che risolve la gestione dei rimborsi spese per le...

Pleo, la fintech che risolve la gestione dei rimborsi spese per le imprese

Pleo è una startup fintech che di recente ha chiuso un round d’investimenti da 150 milioni di dollari, che è stato il finanziamento di Serie C più grande mai raccolto da un’azienda con sede in Danimarca.

Dal lancio nel 2015, l’azienda ha fatto molta strada: ha aperto uffici in altri cinque mercati in Europa, si è fatta conoscere a livello nazionale e globale, ha visto il team crescere fino a superare le trecento persone e ora è stata valutata 1,7 miliardi di dollari.

Cosa rende tanto interessante questa società fintech?

Pleo

La mission di Pleo è ambiziosa: trasformare le spese aziendali e far sentire tutti apprezzati al lavoro.

Per raggiungere questo obiettivo l’azienda si è impegnata nel creare una soluzione di spending che incoraggi una cultura del lavoro basata sulla fiducia e la trasparenza, invece che su un controllo schiacciante e una inutile burocrazia.

Ciò che Pleo ha ideato per implementare questa visione è una carta di credito aziendale smart dedicata alle imprese, che possono assegnarla ai propri dipendenti o team.

Pleo

Quando si paga qualcosa con Pleo, si riceve una notifica e si acquisisce la ricevuta con lo smartphone, aggiungendo pochi dettagli. Il servizio di Pleo si occupa del resto e le imprese possono evitare laboriosi processi di gestione e revisione delle spese e dei rimborsi.

Con questo processo più automatizzato e snello, secondo Pleo, i team e i dipendenti sentono che il loro ruolo ha un maggior valore e non devono confrontarsi con una tediosa burocrazia. Dall’altro lato, i team finance possono fare la review delle spese all’istante, o quando hanno tempo per farlo. Senza colli di bottiglia ad esempio alla fine del mese.

La carta smart Pleo è stata ideata per essere usata, tra le tante altre cose, per pagare gli spostamenti di lavoro, i pasti in orario lavorativo, l’acquisto di strumenti aziendali quali abbonamenti a servizi e altri, e così via.

Il principio di Pleo è di sostituire con questo strumento digitale il meccanismo dei rimborsi e i rapporti di spesa a fine mese. L’impresa decide chi riceve una carta Pleo e i team con la carta di credito smart pagano tutto ciò di cui hanno bisogno per fare il loro lavoro.

Pleo

Pleo introduce trasparenza, automazione, maggiore libertà per i dipendenti ma anche controllo per le aziende. L’impresa può infatti impostare limiti di spesa individuali per ogni carta Pleo e regolarli secondo necessità, così come verificare cosa è stato acquistato in tempo reale.

Introduce anche maggiore efficienza, con più automazione e meno processi manuali e su carta.

In più, la piattaforma offre numerose funzionalità aggiuntive, quali: la gestione delle spese vive, in contanti e del chilometraggio; la possibilità di aggiungere la carta a Apple Pay; le carte virtuali; la ricerca delle ricevute via email in Gmail, Outlook o Microsoft 365; e altro ancora.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php