Ost diventa Cardinis Solutions

La società veneta prende il nome della propria suite per il governo integrato di progetti e processi aziendali.

Ost cambia nome e diventa Cardinis Solutions. E cambia anche la formula giuridica e da una Srl passa a una Spa, per rivolgersi con un nuovo approccio a un mercato più importante di quello seguito fino a ora con la suite omonima Cardinis, come ha affermato il presidente e fondatore Giorgio Beghini, rivendicando già con questa sottolineatura la vocazione a voler giocare, anche in Europa, un ruolo crescente nella gestione dei progetti e dei processi.


L’ambizione della società (che oggi conta sedi a Padova e a Roma, ma ne prevede altre nei prossimi anni) è di diventare nel 2008 una realtà che fatturi circa 10 milioni di euro con 90 dipendenti, mentre oggi il fatturato si aggira su 1,5 milioni con 30 persone.


I punti di forza su cui far leva per crescere, sottolineati dal direttore generale Franco Zarpellon, sono dati dall’estrema specializzazione e univocità dell’offerta, rappresentata dalla suite Cardinis, un sistema collaborativo per il governo integrato di progetti e processi aziendali, costruita su Java e sugli standar di mercato.


Secondo quanto spiegato da Alessandro Fortunato, direttore divisione tecnica, si tratta di un software altamente ingegnerizzzato, che punta su semplicità d’uso, modularità (è composta da sette macro-tipologie di configurazioni), alta interattività e affidabilità.


La soluzione, inoltre, implementa caratteristiche di integrazione sia orizzontale, che riguardano metodologia, strumenti e aree di competenza, sia verticale (top e middle management, risorse operative) grazie alla sua facilità d’uso.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here