Nella stampa monocromatica vengono usate anche le cartucce colore?

Sono possessore di una stampante Epson Stylus Photo 870 che originariamente era stata acquistata pensando a un utilizzo per la stampa di fotografie. Con il passare del tempo, questa necessità è venuta meno e mi ritrovo a stampare solament …

Sono possessore di una stampante Epson Stylus Photo 870 che originariamente
era stata acquistata pensando a un utilizzo per la stampa di fotografie. Con il
passare del tempo, questa necessità è venuta meno e mi ritrovo a
stampare solamente fatture e documenti di testo per i quali il colore non è
necessario. Tuttavia pur selezionando nelle opzioni della gestione della stampa
la voce B/N, continuo a consumare le cartucce di colore. Il rivenditore presso
il quale l’ho acquistata afferma che è normale avere un consumo di
colore anche in questa modalità di stampa. E’ vero?

La stampante consuma le cartucce di colore per stampare in nero solo quando
si utilizzano modelli economici chedispongono di una cartuccia
unica con i tre colori ciano, magenta e giallo, il nero è
creato dalla combinazione dei tre colori. Non è il caso della Stylus
Photo 870, una stampante fotografica che ha una cartuccia a parte per il colore
nero.

In teoria con l’impostazione della sola stampa monocromatica la stampante
non dovrebbe fare ricorso alle cartucce del colore, l’unico consumo del
colore si verifica all’accensione quando la stampante esegue la pulizia
delle testine
. Si può verificare se la stampante stia usando
i colori nella stampa in bianco e nero, nonostante l’opzione della sola
stampa in bianco e nero attivata, osservando con una potente lente di ingrandimento
se sono presenti dei punti di colore nei caratteri.

Se vi sono è un problema della stampante ed è necessario portarla
in assistenza, altrimenti l’unica causa del consumo degli inchiostri colore
è il ciclo di pulizia

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here