Musica online: una legge europea?

Dalla Commissione europea l’idea di una legislazione transnazionale, per incoraggiare le iniziative locali. Forse già a ottobre.

Entro il mese di ottobre anche l'Unione Europea potrebbe varare una
legislazione transnazionale in materia di musica online e diritto
d'autore.
La Commissione europea ha preso atto infatti che al momento
esistono qualcosa come 25 differenti enti in altrettanti Paesi, ciascuno dei
quali responsabile della raccolta delle royalty.
Chiunque sia intenzionato
ad aprire un proprio music store deve dunque interfacciarsi con ciascuna entità
e sostenere gli oneri e le spese legati all'apertura del rapporto.
Appare
evidente, sostiene la Commissione, che questa situazione non facilita certo la
competizione con gli Stati Uniti.
Del resto i numeri parlano chiaro. Se negli
Stati Uniti il mercato della musica online ha rappresentato nel 2004 un giro
d'affari di 207 milioni di euro, in Europa nello stesso periodo si parla di poco
più di 27 milioni. E per il 2005 lo scenario non è più roseo: 500 milioni di
euro per gli Stati Uniti, 106,4 per l'Europa.
Da qui l'idea di una
legislazione, o per lo meno di un insieme di raccomandazioni, che faciliti
l'iniziativa imprenditoriale in Europa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here