MultiMedica smaterializza i documenti

Il direttore Sistemi informativi della società di sanità privata lombarda si è affidato a Siav per gestire il workflow e la conservazione sostitutiva.

Siav, società padovana specializzata nella gestione elettronica documentale, ha realizzato il progetto di gestione del workflow e della conservazione sostitutiva dei documenti per il Gruppo MultiMedica.

Il gruppo sanitario lombardo è attualmente composto da un Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs), due ospedali, due centri ambulatori multispecialistici, un centro di medicina di laboratorio (MultiLab) e un polo scientifico e tecnologico dedicato alla ricerca.

Siav attiverà per MultiMedica la conservazione sostitutiva con valore legale dei documenti in ottemperanza agli obblighi previsti dalla delibera Cnipa/11 del 2004 e dal Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 23 gennaio 2004.

Il progetto è articolato in due fasi: la prima ha l'obiettivo di attivare la conservazione sostitutiva della documentazione attiva attraverso l'implementazione del modulo Off-Net e del software Archiflow di Siav. Lo step prevede in un secondo momento l'archiviazione elettronica e il workflow collaborativo dei documenti amministrativi sia attivi sia passivi.

La seconda, ancora in fase di sviluppo, è improntata a un approccio consulenziale relativo all'utilizzo di Archiflow: si tratterà di disegnare e implementare le linee di workflow di processo per le diverse funzioni dell'azienda in modo tale da ottenere una efficace gestione dei processi aziendali.

Walter Lenzi, direttore Sistemi informativi di MultiMedica punta a eliminare i supporti cartacei, semplificare i flussi operativi e condividere più velocemente i documenti aziendali con un ritorno in termini di efficienza.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here