Microsoft si porta il “nemico” in casa

Microsoft ha iscritto a libro paga Karl Aigner, che convinse la municipalità di Monaco di Baviera a portare su Linux 14.000 pc.

20 aprile 2004 E' andata a far spese in casa del nemico
Microsoft, che è riuscita ad arruolare tra le proprie fila il
signor Karl Aigner, cittadino tedesco.
In realtà questo
signor Karl Aigner non ha meriti particolari da vantare nella storia della
tecnologia, nè è un manager con singolari doti di leadership.
No, Karl Aigner
è un venditore e fino allo scorso 1° aprile lavorava per SuSe
Linux
. Nel suo piccolo è passato alla storia per aver battuto in una
trattativa  all'ultimo sconto proprio Microsoft e convincendo la
municipalità di Monaco di Baviera ad adottare Linux al posto di Windows per
qualcosa come 14.000 postazioni.
Ora Aigner è entrato a far parte dello staff
di Microsoft e si occuperà delle vendite dei prodotti data center alle medie
imprese tedesche.
Gli osservatori guardano con curiosità alla decisione di
Microsoft, e interpretano l'assunzione di Aigner come un esempio della capacità
dell'azienda di imparare dai propri stessi errori, cercando di rimediarvi
portando al proprio interno nuovi modi di pensare e mentalità operative
diverse.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here