Lo stato del middleware

Idc decreta la buona salute del software di integrazione. Ibm sempre al primo posto.

Idc ha fatto il punto sul mercato mondiale dell'application deployment del 2004 giungendo a una conclusione: vale quasi 7 miliardi di dollari, in termini di fatturato generato.


La società di ricerche ha anche evidenziato come Ibm continui a essere il top vendor del settore, con Bea e Oracle a seguire.


Idc definisce il mercato comprendendo il middleware per la gestione delle transazioni e dei messaggi, il che significa che vi sono compresi anche i Web server e quelli di integrazione.


In questo mercato, cresciuto del 6,4% rispetto all'anno precedente, Ibm ha il 37% e segna una crescita del 18% rispetto all'anno precedente. Segue Bea, con il 12%, e con una posizione di preminenza in fatto di offerta per Unix e Linux.


Terza è Oracle con il 7%, ma con anche una percentuale di crescita doppia rispetto a quella del mercato nel suo complesso.


I dati forniti da Idc sono sulla stessa linea di quelli esibiti da Gartner sul mercato middleware, che aveva fissato per il settore un valore di 6,7 miliardi di dollari, e assegnato a Ibm la stessa quota di mercato, mentre a Bea, sempre seconda, riconosceva il 7,2% e a Fujitsu, terza, il 6,3%.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here