Lenovo, il pc innovato è vivo

Una realtà che in dieci anni è arrivata alla 231esima posizione della Global Fortune 500, che è entrata nella classifica dei 100 best global brand ed è fra le 50 aziende più innovative secondo Boston Consulting Group.
Ed è la numero uno nei pc da oltre due anni, ora con il 21,6% del mercato mondiale.

Mirko Poggi
Mirko Poggi

Questa è Lenovo, così come la presenta il suo ad italiano, Mirko Poggi. Che spiega il successo con quattro elementi.

Strategia basilare: proteggi e attacca

Primo: «abbiamo una strategia chiara, semplice, quasi banale se vogliamo. Per prima cosa proteggiamo il nostro core business, ossia i pc e il mercato cinese. E poi attacchiamo. Così abbiamo smentito chi diceva che il pc era finito. Anche perchè lo abbiamo innovato».

Secondo, Lenovo vanta un'eccellenza operativa: «siamo l'unico vendor che è in grado di produrre da solo i propri prodotti. Lo facciamo per il 60% del nostro fabbisogno».

Terzo, «facciamo innovazione, costantemente, e, quarto, siamo multiculturali: nel board ci sono sette nazionalità diverse. E i country manager sono locali, perché conoscono il mercato locale».

Numeri anche italiani

Nel terzo trimestre, specifica Poggi, Lenovo ha raggiunto il break even sul mondo mobile dopo l'acquisizione di Motorola, e ha registrato una crescita nel mercato enterprise dopo l'operazione con cui ha presto i server x86 da Ibm. Vanta 150 milioni di app user e, come si diceva sopra, il 21,6% del mercato dei pc.
È del 18% la quota del mercato italiano, tre anni fa era solamente il 2,4. «Ora siamo secondi, ha detto Poggi. Come nei server, dove abbiamo oltre il 20%. Per la telefonia siamo ancora piccoli, ma da aprile avremo un unico brand, Lenovo con Moto e Vibe come sottobrand».

Detachable e convertible che piacciono al business

Federico Carozzi, SMB country manager di Lenovo ha notato come in campo pc «il 2 in 1 stia diventando più importante perché oggi la tecnologia consente di fare device leggeri, performanti. Funzionalmente diventa tutto più semplice. E poi c'è anche un approccio emozionale di cui tener conto».

Il mercato lo conferma: i notebook standard calano del 12%, facendo spazio a modelli detachable e convertibili. È qui che Lenovo ha fatto sentire il rinnovo di gamma, facendo leva su Windows 10 e processori Intel.

La gamma Lenovo Thinkpad X1
La gamma Lenovo Thinkpad X1

Per i detachable ha rilasciato il ThinkPad X1 Tablet, con una tastiera full size, con tanto di trackpad. Si tratta di un prodotto di fascia medio alta, che beneficia di moduli addizionali: integra un proiettore fino a 60 pollici, una camera per scanning 3D e una batteria fino a 15 ore di autonomia.

Il Miix 700 è un nuovo detachable che ha le prestazioni di un pc, con Intel M7. In versione Business viene venduto solamente in nero, esattamente come fosse un ThinkPad.

Sul piano dei convertible, il ThinkPad X1 Yoga è il dispositivo più leggero, solamente 1,27 kg, totalmente touch, adotta uno schermo Oled, tastiera resistente ai liquidi, e quando va in modalità tablet i tasti rientrano completamente.

La famiglia X1 viene completata da monitor e sistemi all-in-one.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome