Intergraph entra in Humboldt

Il progetto europeo per l’amornizzazione dei dati ambientali e geografici in Europa.

Intergraph ha annunciato di essere entrata a far parte, con la propria
sussidiaria della Repubblica Ceca, del progetto Humboldt, avviato lo scorso
mese di ottobre e di durata quadriennale.

Il progetto fa parte del
programma Gmes (Global Monitoring for Environment and Security, monitoraggio
globale per l'ambiente e la sicurezza), iniziativa congiunta della Commissione
europea e dall'Agenzia Spaziale Europea (Esa).

Il progetto contribuirà
agli sforzi di armonizzazione dei dati in Europa, avvalendosi delle sinergie tra
Inspire -la direttiva europea che istituisce un'infrastruttura per
l'informazione territoriale nella Comunità- e Gmes.

Il contributo di
Intergraph sarà dato in termini di armonizzazione dei dati relativi agli
indirizzi, interoperabilità, protezione e collaborazione transfrontaliera.


Collaborando con il "prime contractor" del progetto Humboldt, ossia il
Fraunhofer Institute for Computer Graphics Research (IGD, Germania), e con altri
26 partner di 14 paesi, Intergraph contribuirà allo sviluppo dell'infrastruttura
software di base per il progetto stesso.

Inoltre, Intergraph fornirà uno
scenario di protezione delle frontiere, con lo scopo di portare delle soluzioni
di protezione e controllo delle frontiere realmente efficaci nelle aree rurali
situate lungo i confini esterni dell'Unione Europea.

Le fonti di dati
saranno costituite da immagini via satellite, dati video georeferenziati in
tempo reale e così via.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome