Microsoft: l’intelligenza artificiale sarà ovunque

Microsoft ha annunciato nuovi servizi cloud per aiutare gli sviluppatori a modernizzare le applicazioni esistenti, servizi di intelligenza artificiale che consentono di creare applicazioni intelligenti, con capacità di comprensione e interazione naturale, presentando nuovi dati e servizi IoT edge.

Sono stati il ceo Satya Nadella, l'Executive Vice President, Microsoft Cloud and Enterprise Group Scott Guthrie e Harry Shum Executive Vice President Artificial Intelligence and Research group di Microsoft, ad accogliere a Seattle migliaia di sviluppatori radunatisi per Build 2017, la conferenza annuale a loro dedicata. Nel suo discorso di apertura Nadella ha annunciato il raggiungimento dei 500 milioni di utenti attivi mensili per Windows, sottolineando come Windows, Office e Azure siano in grado di offrire agli sviluppatori oltre un miliardo di opportunità per portare ai clienti Microsoft le proprie innovazioni.

Futuro con intelligenza dal cloud all'edge

Microsoft punta a inaugurare un’era in cui l’intelligenza informatica, dal cloud all'edge  permetterà a ogni singola persona e organizzazione di raggiungere traguardi nuovi. A supporto di tale visione Microsoft ha annunciato un’anteprima di Azure IoT Edge, una tecnologia che estende l’intelligenza del cloud computing ai dispositivi edge; estensioni di Microsoft Graph che combinano gli insight del mondo del lavoro con gli insight dei dispositivi ed informazioni contestuale del mondo fisico circostante; una tecnologia che permette di effettuare ricerche nel mondo reale così come avviene nel mondo digitale e contribuisce alla sicurezza e alla protezione dei dati, aumentando la produttività.

Cloud per ogni sviluppatore

Azure Cosmos DB, creato da zero per potenziare servizi cloud e applicazioni data-intensive a livello globale, dall’IoT all’AI ai dispositivi mobili, è il primo servizio di banca dati multimodale a distribuzione globale destinato a fornire scala orizzontale con uptime garantito, efficienza, coerenza e latenza di 1 millisecondo al 99° percentile.

Nuovi servizi gestiti tramite MySQL e PostgreSQL, abbinati alla banca dati Azure SQL, aumentano le possibilità di scelta a disposizione degli sviluppatori e la flessibilità su una piattaforma di servizio che offre un’elevata disponibilità e scalabilità, con tempi di fermo estremamente ridotti e la possibilità di conservare e recuperare i dati.

Nuovi servizi di migrazione banche dati permetteranno ai clienti dei server Oracle e SQL di trasferire più agevolmente i propri dati e modernizzare rapidamente le applicazioni.

Miglioramenti del Database Azure SQL: Una nuova anteprima privata Managed Instance, che offre ai clienti di SQL Server una compatibilità "instance-level" e rende ancora più semplice per le aziende la migrazione delle app esistenti dal SQL Server al Database Azure SQL.

Disponibilità generale di Visual Studio 2017 per Mac, che consente agli sviluppatori di lavorare con continuità tra ambienti Windows e Mac con un supporto completo per carichi di lavoro su cellulari, web e cloud, e anteprime degli strumenti Docker, delle Funzioni Azure e del supporto Xamarin.IoT.

Supporto per quasi qualsiasi tipo di container, su qualunque piattaforma, con la disponibilità generale del supporto dei Windows Server Containers in Azure Service Fabric, con strumenti Visual Studio, e un’anteprima della possibilità di usare il supporto Docker Compose per Service Fabric, al fine di utilizzare app “containerizzate” per Service Fabric, consentendo agli sviluppatori di offrire app e servizi mission-critical e scalabili.

DocuSign sostiene una base clienti in rapido aumento composta da 300.000 società e oltre 200 milioni di utenti in 188 Paesi. La società ha annunciato oggi che Microsoft Azure è il suo cloud privilegiato per l’espansione globale, a partire dal Canada. DocuSign utilizza il Database Azure SQL per elaborare enormi volumi di transazioni digitali.

Nuove opportunità per sviluppatori

Microsoft ha annunciato piani che consentono agli sviluppatori di mettersi in collegamento con i clienti Office 365 in tutto il mondo.

Adesso qualsiasi sviluppatore può pubblicare per Microsoft Teams, il nuovo ambiente di lavoro basato sulla chat di Office 365. In futuro, le app in Teams saranno maggiormente reperibili per gli utenti finali tramite una nuova esperienza basata su app. Gli sviluppatori possono anche aggiungere nuove funzioni alle app di Teams, comprese notifiche di terzi nella “activity feed”, Compose Extensions e Actionable Messages.

Microsoft ha inoltre creato nuove API Microsoft Graph API disponibili per gli sviluppatori, comprese API da SharePoint e Planner. Microsoft Graph consente agli sviluppatori di accedere ai dati e all’intelligenza di Office 365 e aiuta a connettere persone, conversazioni, progetti, appuntamenti, processi e contenuti. Queste informazoni aiutano gli sviluppatori a creare applicazioni più intellingenti, consentendo nuove modalità di lavoro.

Gli sviluppatori e gli ISV che ospitano le applicazioni SaaS di loro produzione su Microsoft Azure e si registrano sul sito web Azure ora possono fare in modo che i dati e il flusso di lavoro delle loro app siano automaticamente estesi ai clienti Office 365 autorizzati tramite connettori standard per PowerApps e Microsoft Flow. Per aiutare gli ISV ad ampliare maggiormente la loro attività, Microsoft fornisce anche ulteriori incentivi alla propria forza vendita quando vengono venduti congiuntamente app e servizi SaaS abilitati a clienti aziendali.

Intelligenza artificiale per tutti

Microsoft ha anche illustrato la propria vision rispetto all’amplificazione dell’ingegno umano, rendendo disponibile l’intelligenza artificiale a tutti gli sviluppatori grazie alla combinazione unica del cloud e dell’AI Microsoft.

Nuovi servizi cognitivi e innovazioni della piattaforma nel Microsoft Bot Framework, sviluppi negli strumenti di deep learning, apporto costante dell’intelligenza artificiale nei prodotti e servizi aziendali e insight intelligenti offerti attraverso il Microsoft Graph offrono nuovi scenari di crescita per le aziende.

Riguardo i servizi cognitivi gli sviluppatori sono oggi in grado di arricchire le proprie app ed esperienze Bot con funzioni di intelligenza sia standard sia personalizzate che prevedono applicazioni nei campi ottico, linguistico, cognitivo e di ricerca.

Tra i nuovi servizi Bing Custom Search, Custom Vision Service, Custom Decision Service e Video Indexer. L’ultimo add-in di PowerPoint si chiama Presentation Translator, sfrutta l’API di traduzione Microsoft e consente la traduzione in varie lingue in tempo reale di qualsiasi presentazione. Sono stati presentati anche i nuovi laboratori per i servizi cognitivi, tramite cui gli sviluppatori testeranno i nuovi servizi, quali una gesture API attualmente ancora in fase embrionale.

Le nuove adaptive card sono supportate dal Microsoft Bot Framework: ciò significa che gli sviluppatori dovranno scrivere la scheda solo una volta, perché questa si interfaccerà perfettamente con varie app e piattaforme. Con il Bot Framework, da oggi gli sviluppatori potranno inoltre pubblicare su nuovi canali, che comprendono Bing, Cortana e Skype for Business, oltre che implementare l’API Microsoft per le richieste di pagamenti, controllando così i propri bot in modo semplice e rapido.

Azure Batch AI Training è una nuova per intelligenza artificiale, disponibile solo in anteprima riservata, che consentirà a sviluppatori e data scientist di configurare un ambiente applicando determinati parametri e di eseguire i modelli avvalendosi di varie CPU, GPU e, finalmente, anche di gate array programmabili dall’utilizzatore.

Oltre che all’arrivo di Invoke, l’altoparlante a intelligenza per Cortana firmato Harman Kardon, Microsoft ha siglato le partnership con HP relativamente ai dispositivi e con Intel per quanto concerne le piattaforme di riferimento, in modo da consentire l’offerta di device abilitati per Cortana.

Il Cortana Skills Kit è ora disponibile in anteprima pubblica. Da ora gli sviluppatori potranno attivare nuove abilità per Cortana attraverso la creazione di Bot, e pubblicarle sul nuovo canale dedicato del Bot Framework. Questa funzione è disponibile per Windows 10, Android, iOS e anche per il nuovo altoparlante Invoke per Cortana di Harman Kardon. Il Cortana Skills Kit è attualmente disponibile solo negli USA.

Nel corso dell’anno diversi prodotti e servizi Microsoft tra cui Dynamics 365, Office 365, Microsoft Teams, Cortana Skills, Microsoft Graph e Sentiment Analysis verrano integrati all’interno della soluzione del partner Tact, una piattaforma di gestione delle vendite in grado di trasformare qualsiasi dispositivo connesso in un assistente virtuale dotato di intelligenza artificiale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here