Impostazioni del BIOS per collegamenti eSATA

Dispongo di un hard disk esterno Iomega eSATA/USB con incluso nella confezione il software Iomega NEVER DOWN, che serve per creare una copia di avvio del disco rigido interno di un computer. Il manuale del software dice che creato il backup, …

Dispongo di un hard disk esterno Iomega eSATA/USB con incluso nella confezione il software Iomega NEVER DOWN, che serve per creare una copia di avvio del disco rigido interno di un computer. Il manuale del software dice che creato il backup, per verificare che sia possibile far funzionare il computer dal backup si deve accedere al BIOS del sistema e regolare le impostazioni in modo che l’unità eSATA sia il dispositivo di avvio primario. Come si deve intervenire nel BIOS per regolare le impostazioni in modo corretto? La scheda madre è una ASUS P4S8X, il tipo di BIOS è Award Modular BIOS v 6.0 del 10/04/02, il sistema operativo è Windows XP Home aggiornato con Service Pack 3.

La motherboard Asus P4S8X non dispone di uscite eSATA in configurazione di base, ma solo di due connessioni SATA interne.
Se le porte eSATA a cui è collegato il drive Iomega sono fornite da una scheda di espansione PCI, per attivarle come dispositivo di avvio primario occorre fare riferimento alla documentazione di tale scheda.

Idealmente i dischi eSATA connessi a un controller eSATA correttamente riconosciuto dal BIOS principale dovrebbero comparire fra le unità disco di sistema riportate dal BIOS della motherboard, insieme a quelle collegate internamente.

Ma è possibile che il controller o il BIOS non supportino questo tipo di “parificazione” fra le unità disco direttamente collegate alla motherboard e quelle collegate a un controller addizionale. In tal caso, o la documentazione del controller fornisce una modalità per ottenere questo effetto o non sarà possibile far figurare l’unità esterna come unità di avvio.

Se la porta eSATA è ottenuta collegando a una staffa sul retro una delle due porte SATA interne presenti su motherboard (assumendo naturalmente che il controller interno sia abilitato da BIOS: Advanced, Onboard ATA device, Enabled), allora l’unità disco esterna è ovviamente vista come se fosse interna.

Una volta entrati nel BIOS, e dopo aver verificato che il drive eSATA sia riconosciuto fra quelli elencati nella sezione Main, portarsi nella sezione Boot e agendo sui controlli previsti, impostare la sequenza da 1 a 4 in modo tale che il disco eSATA sia citato e soprattutto venga a trovarsi in prima posizione nell’elenco. Uscire dal BIOS salvando e riavviare il PC.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome