Il fascino del telefono su Internet

Si è di colpo intensificato in Italia il lancio di nuovi operatori pronti con un’offerta tarata soprattutto sulle Pmi. Non tutti i limiti tecnici, però, paiono superati.

7 ottobre 2004 Nelle ultime settimane, si sono succedute le
presentazioni di diversi nuovi operatori pronti a fornire servizi di telefonia
su Ip, evidenziando un dinamismo che non si vedeva dai tempi immediatamente
successivi alla liberalizzazione delle Tlc in Italia.
Questa rapida crescita
del numero di fornitori lascerebbe intendere che i tempi per la proposta di
servizi Voip alle aziende, soprattutto piccole e medie, siano finalmente maturi.

In realtà, non è esattamente così.
Nel corso del tempo, è certamente
migliorata la situazione della ricezione del segnale (soprattutto audio) e della
gestione del flusso vocale sulla rete dati.
Tuttavia, complice una
definizione ancora incompleta degli standard preposti, il livello di
interoperabilità fra apparati eterogenei suscita più di un punto
interrogativo.
Inoltre, dietro il messaggio di marketing dei fornitori,
perlopiù improntati al basso costo della chiamata, si nascondono spese
infrastrutturali comunque da preventivare.
Siamo agli inizi, come
sempre…

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here