Il danno e la beffa

Le famiglie non comprano a causa del rialzo dei prezzi? Ipotesi infondata: l’Ict è il settore che più degli altri tende ad abbassare i prezzi

15 gennaio 2004 L'osservatorio Findomestic stima che il 54% delle famiglie spenderà di meno in prodotti hi tech a causa dell'aumento dei prezzi, il 14% per l'andamento economico sfavorevole e il 31% per entrambi i motivi.
Per la crisi economica c'è poco da fare, bisogna solo sperare che passi, ma per quanto riguarda l'aumento dei prezzi qualcosa le società Ict possono farlo.

La ricetta non consiste tanto nel non alzare i listini, troppo facile e banale, ma piuttosto nel fare capire che nell'informatica il famoso rapporto 1.000 lire un euro non vale.
Perché l'informatica ha costi decrescenti e i pc rispetto a qualche tempo fa costano meno o comunque lo stesso.
Se poi guardiamo ai prodotti più innovativi come le macchine fotografiche digitali la diminuzione dei prezzi è clamorosa.
E allora perché a nessuno è venuto in mente di comunicare ai consumatori che i negozi dei pc non sono come i ristoranti che il rapporto 1000 lire 1 euro l'hanno sfruttato a dovere?

In pratica l'Ict, un settore che più di altri tende in breve tempo ad abbassare i prezzi, non ha potuto alzare i listini complice anche la crisi del consumer ma nonostante questo registra che le famiglie non intendono acquistare nuovi prodotti proprio a causa del fantomatico rialzo dei prezzi.
Appunto, il danno e la beffa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome