Ibm prima nei server, secondo dati Idc

Il mercato resta però ben lontano dai picchi della fine degli Anni Novanta

1° settembre 2003 Secondo i dati resi noti da
Idc, nel secondo trimestre dell'anno Ibm è
riuscita a incrementare del 10,1% il proprio revenue nell'area server,
portandolo a 3,2 miliardi di dollari, e dunque mantenendosi salda al primo posto
della classifica, con una quota del 30,4% di un mercato valutato 10,6 miliardi
nel periodo in esame.
Al secondo posto Hp, con un fatturato
cresciuto dello 0,4% a 2,9 miliardi di dollari, mentre Sun
Microsystems
si piazza al terzo posto, perdendo però il 18,7% a 1,4
miliardi di dollari.
La quarta posizione è occupata da Dell,
con 980 milioni, in crescita del 10%.
I dati comunicati da Idc, se pure in
qualche modo superiori alle previsioni riulasciate in maggio, mostrano un
mercato ancora ben lontano dai picchi conosciuti alla fine degli anni Novanta. E
i 58 miliardi di dollari, che dovrebbero rappresentare il mercato del 2007, sono
ancora molto meno rispetto ai 70 miliardi spesi nel 2000.
Per il resto, solo
conferme. Intel è ormai la piattaforma di gran lunga più utilizzata, mentre
Linux cresce del 40% rispetto al pari periodo dello scorso
anno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome