Gateway cerca il riscatto con una acquisizione

Raggiunto l’accordo per la fusione con eMachines. Le due società congiunte diventeranno il terzo produttore americano di pc

2 febbraio 2004 Che la strada dell'acquisizione sia la giusta via di
uscita per Gateway? Dopo pochi giorni dall'annuncio di una
trimestrale davvero sottotono, la società rende noto di aver raggiunto un
accordo per l'acquisizione di eMachines, stella emergente nel
firmamento informatico americano.
Un'intesa che garantirebbe non semplicemente la valorizzazione del marchio Gateway, ma anche e soprattutto l'ottimizzazione di tutte le possibili sinergie nell'area retail, nella quale eMachines vanta una consolidata presenza. Tutto questo, salvaguardano la politica commerciale di Gateway, paladina della vendita diretta insieme a Dell.
Più precisamente, resterebbero
appannaggio della diretta tutte le vendite legate a pc, server e
notebook

, mentre sfrutterebbero i canali retail le nuove proposte in area consumer electronics.
Assai significativo è il cambio manageriale previsto dall'accordo: Wayne Inouye, Ceo di eMachines, salirà alla guida della costituenda società unica, mentre il fondatore di Gateway Ted Waitt presiederà il consiglio di amministrazione.
Le
due società congiunte finiranno per rappresentare, in termini di volumi, il
terzo produttore di pc americano, con vendite per 4,5 miliardi di dollari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here