Il futuro del retail è digitale: le soluzioni per ottimizzare il flusso di lavoro

retail

Pagamenti via cellulare, cartellini interattivi, scaffalature intelligenti e vetrine “smart”: il futuro del retail è sempre più digitale.

La pandemia da COVID-19 ha dato una spinta senza precedenti all’ecommerce e ha acceso i riflettori su quello che è stato già battezzato come Retail 4.0, caratterizzado da comportamenti sempre più diffusi, che confermano l’omnicanalità, intesa come integrazione tra canale fisico e online, come la chiave di volta per la crescita e l’innovazione futura.

Nessuno stupore, dunque, se in questo contesto Intelligenza Artificiale, Big Data, Blockchain e Internet of Things diventeranno parole di uso comune tra le aziende del settore.

retail

Questi trend tecnologici non soltanto cambieranno le modalità di gestione e distribuzione dei prodotti, ma anche l’interazione cliente-venditore in tutte le fasi di acquisto: dalla consultazione dei prodotti fino al pagamento.

Nel Retail 4.0 sarà centrale il ruolo del digitale, che permetterà di ridurre lo stock di prodotto, di approfondire la conoscenza dei prodotti e di liberare il personale da attività più ripetitive (gestione dell’inventario, monitoraggio delle scorte) con un vantaggio in termini di tempo da dedicare al cliente.

Non solo la tecnologia, ma anche la logistica assumerà un ruolo cruciale per la trasformazione e il rilancio del settore Retail.

retail

Una diversa gestione degli spazi e un attento monitoraggio dello stock in magazzino saliranno in cima alla lista delle priorità per le aziende del settore, che faranno affidamento su sistemi di rifornimento automatico per individuare la merce venduta e ordinare solo quella mancante.

In un contesto in continuo cambiamento, diventa centrale il ruolo del fornitore di tecnologie, chiamato a creare soluzioni che consentano alle aziende di rispondere alle esigenze dei clienti con efficienza e velocità, ottimizzando le risorse e offrendo un servizio di livello superiore.

Per rispondere a tutte queste esigenze, Brother ha progettato una gamma di stampanti di etichette wireless, che permettono di stampare ovunque: si tratta di device portatili, che si connettono alla rete via Wi-Fi o Bluetooth, compatibili con tutte le tipologie di dispositivi e con i principali sistemi operativi (Windows, iOS e Android).

retail

Velocità di utilizzo, design compatto, sono solo alcune delle caratteristiche delle stampanti portatili Brother, che permettono la creazione semplice e personalizzata di etichette: da quelle per i prezzi a quelle per gli scaffali, passando per la tracciabilità alimentare per finire a quelle per la spedizione e resi.

Pensate per ottimizzare i flussi di lavoro, le stampanti Brother consentono la stampa delle etichette in qualsiasi punto del negozio o del magazzino, anche quando nessuna presa elettrica o presa di rete è vicina.

Per farlo è sufficiente connettersi da notebook o con un’app da tablet e smartphone. Inoltre, per rendere il cambio del supporto semplice e veloce le soluzioni portatili non utilizzano né inchiostro, né toner, né nastri.

retail

Completano l'offerta pensata per il Retail i nuovi modelli di scanner ricchi di funzionalità e dotati di connettività di rete completa, che consentono di acquisire facilmente, memorizzare, recuperare, modificare e condividere documenti in una varietà di formati di file, senza bisogno di un pc.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome