Emc fa il cloud a catalogo per l’It manager

Con la soluzione Enterprise Hybrid Cloud apre le porte delle aziende al cloud ibrido, con qualsiasi piattaforma. Fino a 10mila virtual machine.

Il cloud ibrido sta prendendo campo perché sa mettere al centro l'enterprise.
La deduzione è di Alfredo Nulli, Cto service provider  Emea di Emc.
Ed è sulla scia di questa constatazione che la sua società ha varato Enterprise Hybrid Cloud, una soluzione destinata a quegli It manager che vogliono scegliere loro quando fare cloud, caso per caso.
Con anche la possibilità di cambiare direzione quando serve. E per far questo servono i service provider.

La soluzione, in sostanza, consente di riorganizzare l'It come un catalogo di servizi e far accettare le scelte ai business owner, facendo anche charge back.

Si tratta, spiega Nulli, di hardware, software e sistemi convergenti, con servizi predefiniti, con un'unica chiamata di supporto.

Enterprise Hybrid Cloud è un pool di risorse di computing, storage e rete, con sopra un set di servizi.

Le risorse possono essere interne o remote su un cloud pubblico.

Nella soluzione ci sono già i template, per consentire all'It manager di decidere in minuti e non in mesi.

Non si tratta - spiega Nulli - di migrare applicazioni, ma di movimentare i workload. Ed è per questo che la soluzione è disponibile su componenti hardware indipendenti, così come sui sistemi convergenti Emc Vspex e Vblock.

Viene proposta in tre soluzioni preconfigurate:
da 500, 5.000 e 10.000 virtual machine.

Il portale di accesso è Vmware, ed Emc fornisce le foundation, ossia i servizi di backup, big data, PaaS, disaster recovery, network provisioning, availability, public cloud brokering, application self service.

Oggi è disponibile la Federation Sdcc Edition, basata, appunto, su Vmware. Ma in ottemperanza all'agnosticità della soluzione nel 2015 arriveranno le Microsoft edition e Openstack Edition.

Centrale il ruolo dei provider, al momento tutti quelli che hanno un public cloud certificato da Emc: Telecom Italia, Colt, Swisscom, Orange, Telefonica, Belgacom, Pt, Kpn; ma la società ne sta cercando altri.

Il ruolo dei servizi viene evidenziato da Luca Mantovani di Emc. Si tratta di managed services per deployment e operatio. Poi ci sono i servizi di cloud advisory service, che analizzano i workload applicativi candidati per una migrazione.

Gli It transformation workshop sono invece approcci consulenziali che confrontano la realtà aziendale con un benchmark mondiale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here