DisplayPort

La Video Electronics Standards Association, VESA, ha rilasciato la versione 2.0 dello standard video DisplayPort, che abilita il supporto per risoluzioni che vanno oltre l’8K e per frequenze di aggiornamento più elevate per applicazioni 4K HDR e di realtà virtuale.

DisplayPort 2.0 è il primo major update dello standard DisplayPort dal marzo 2016: la nuova versione offre un aumento fino a 3 volte delle prestazioni nella larghezza di banda rispetto alla precedente DisplayPort 1.4a, nonché nuove funzionalità per soddisfare i futuri requisiti dei display.

Tra le nuove funzionalità c’è la possibilità di superare le risoluzioni 8K, frequenze di aggiornamento più elevate e supporto per high dynamic range (HDR) a risoluzioni più elevate, nonché un supporto migliorato per configurazioni di visualizzazione multiple, e quindi una più elevata flessibilità, così come una migliore user experience con display di realtà aumentata e virtuale, incluso il supporto per risoluzioni VR 4K e oltre. A tutto ciò si aggiunge anche una maggiore efficienza energetica.

I vantaggi di DisplayPort 2.0 possono essere sfruttati sia tramite il connettore DP nativo che con il connettore USB Type-C, che trasporta il segnale DP audio/video attraverso la modalità Alt DisplayPort.

DisplayPort 2.0 è inoltre retro-compatibile con le versioni precedenti dello standard e incorpora tutte le funzionalità chiave del DP 1.4a, incluso il supporto per la Display Stream Compression (DSC) lossless con Forward Error Correction (FEC), il trasporto di metadati HDR e altre funzionalità avanzate.

La maggiore larghezza di banda video di DisplayPort 2.0 sul connettore USB-C consente il trasferimento simultaneo di dati USB ad alta velocità senza compromettere le prestazioni del display. DP 2.0 sfrutta il livello di interfaccia fisica Thunderbolt 3, mantenendo al contempo la flessibilità del protocollo DisplayPort, al fine di aumentare il data bandwidth e promuovere la convergenza tra gli standard I/O più diffusi del settore.

DisplayPort 2.0La versione precedente di DisplayPort, v1.4a, forniva una larghezza di banda massima di 32,4 Gbps, con ciascuna delle quattro lane in esecuzione a una velocità di collegamento di 8,1 Gbps/lane, con un payload massimo di 25,92 Gbps. DP 2.0 aumenta il link rate massimo fino a 20 Gbps/lane e offre un channel coding di 128b/132b, più efficiente, con un payload massimo di 77,37 Gbps, fino tre volte superiore rispetto a DP 1.4a.

In pratica ciò significa che DisplayPort 2.0 è il primo standard a supportare la risoluzione 8K (7680 x 4320) a un refresh rate di 60 Hz con risoluzione full-color 4:4:4, incluso il 30 bit per pixel (bpp) per il supporto HDR-10.

La maggiore larghezza di banda del DP 2.0 offre anche un alto grado di versatilità per configurazioni diverse. Oltre alla summenzionata risoluzione di 8K a 60 Hz con supporto HDR, DisplayPort 2.0 consente una varietà di configurazioni ad alte prestazioni, di cui VESA fa alcuni esempi (quelli citati si riferiscono all’uso con connettore nativo DP o tramite USB-C come DisplayPort Alt Mode).

  • Un display 16K (15360x8460) @60Hz e 30 bpp 4:4:4 HDR (con DSC)
  • Un display 10K (10240x4320) @60Hz e 24 bpp 4:4:4 (nessuna compressione)
  • Due display 8K (7680x4320) @120 Hz e 30 bpp 4:4:4 HDR (con DSC)
  • Due display 4K (3840x2160) @144 Hz e 24 bpp 4:4:4 (nessuna compressione)
  • Tre display 10K (10240x4320) @60 Hz e 30 bpp 4:4:4 HDR (con DSC)
  • Tre display 4K (3840x2160) @90 Hz e 30 bpp 4:4: 4 HDR (nessuna compressione)

DisplayPortTutte le informazioni sul nuovo standard DisplayPort 2.0 sono disponibili sul sito VESA, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome