Dalla Tv al pc e ritorno, passando da Internet

Diffondere Internet passando dal salotto di casa, ecco l’idea di Telecom. E non solo di Telecom.

Nell'intervista che Riccardo Ruggiero, amministratore delegato di Telecom Italia con responsabilità delle attività su rete fissa, ha rilasciato la scorsa settimana a Giuseppe Turani direttore di Affari e finanza, c'è una notizia che è passata abbastanza sotto silenzio. “Intanto lavoriamo per fare la Tv” , butta lì Ruggiero che insiste: “Prima dell'estate (sempre che arrivino tutte le autorizzazioni necessarie) in quattro città italiane porteremo Internet sulla Tv grazie a un piccolo scatolotto che si colloca fra il computer e la tv” .
Lo scatolotto, come lo chiama Ruggiero, intermedia i segnali fra il computer e la tv e in prospettiva dovrebbe aumentare le funzioni fino a diventare un vero computer in grado di dialogare direttamente con la tv.
“A quel punto - conclude l'ad di Telecom - il pc potrà essere eliminato del tutto”.
Dalla centralità del computer si rischia di passare in pochi anni al superamento dei pc con la televisione che diventa il centro di tutto e la competizione che si sposta dallo studio al salotto di casa. Una competizione che si sta infiammando vista la presenza dei vari modelli di Windows Media Center (che non ha riscosso un grande successo), di apparecchi simili nell'elettronica di consumo e della prossima generazione di console (Xbox e Playstation) che da semplice apparecchio per i videogiochi hanno fatto il salto a sistema per l'entertainment casalingo.
In questo panorama adesso arriva anche Telecom che per diffondere ulteriormente Internet punta a farla passare per il televisore. Una possibilità che può lasciare perplessi (tenendo conto che sta arrivando l'interattività del digitale terrestre) ma che può contribuire a fare rientrare fra gli utenti di Internet fasce oggi escluse perché sui pc non riescono a mettere le mani.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here