Chorus alfiere italiano del workflow

La Workflow Management Coalition ha nominato Chorus come proprio rappresentante italiano e il direttore generale, Paolo Zocchi, fungerà da contatto. L’organismo, fondato nell’agosto del 1993 e composto da 130 membri di tutto il mondo, riunisce t …

La Workflow Management Coalition ha nominato Chorus come proprio
rappresentante italiano e il direttore generale, Paolo Zocchi, fungerà da
contatto.
L'organismo, fondato nell'agosto del 1993 e composto da 130 membri di tutto
il mondo, riunisce tutti i venditori, utenti, analisti e i gruppi di
ricerca universitari che operano nell'area del workflow. La missione
implicala definizione di standard legati alla terminologia software,
all'interoperabilità, e alla connettività tra i prodotti di workflow
presenti sul mercato mondiale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here