Bulk Rename Utility – Rinominare file senza limiti

Il problema Rinominare vari file in un’unica operazione con funzioni avanzate per selezionare e gestire i nomi La soluzione Bulk Rename Utility, software che permette selezioni molto precise, con varie regole applicabili simultaneamente

Maggio 2006 Rinominare un file o una cartella è un'operazione
semplicissima: basta cliccare sul nome, premere F2 (o scegliere Rinomina
col tasto destro del mouse) e inserire il nuovo nome.

Questo processo va bene se abbiamo la necessità di rinominare qualche
file di tanto in tanto, ma non può essere la soluzione migliore se ci
troviamo nel caso, sempre più frequente vista la crescente diffusione
della macchinette fotografiche digitali e dei file MP3, di dover modificare
una lunga serie (processo batch) di nomi di file, magari usando criteri molto
particolari. Non è sicuramente efficace, infatti, cambiare “a mano”
decine di file che altrimenti inizierebbero con caratteri tipo “MSCD-...”
o simili, o affiancare il nome dell'artista ai titoli delle canzoni.
Altri esempi si incontrano quando vogliamo trasformare i nomi usando solo caratteri
maiuscoli o minuscoli, o quando vogliamo che certi file siano numerati in sequenza.

Per tutte queste operazioni possiamo usare Bulk Rename Utility (BRU), un programma
dotato di potenti criteri di selezione e di modifica dei nomi dei file.
A prima vista BRU lascia spiazzati proprio per la mole di criteri visibili,
ma in pochi minuti lo si riesce ad usare con efficacia.

Selezionare i file e le cartelle
Avviato il programma, dedichiamoci alla parte alta della finestra. La prima
cosa da fare consiste nel selezionare i file o le cartelle i cui nomi andranno
modificati. Per farlo navighiamo l'albero a sinistra e selezioniamo col
mouse (usando eventualmente i tasti SHIFT o CTRL) o tramite il menu Actions
i nomi desiderati.

Possiamo facilitare la ricerca e la selezione cliccando sulle intestazioni
delle colonne per modificare l'ordinamento dei file. Un ulteriore aiuto
nel restringere il campo di ricerca lo si ha usando il criterio Selections
(numero 11): utilizzando opportunamente i campi proposti è infatti
possibile filtrare i nomi dei file, ad esempio indicando le lettere che devono
contenere o se visualizzare file o cartelle o se i nomi devono avere un certo
numero di caratteri.

L'opzione Recursive permette, inoltre, di vedere tutti i file
presenti nelle sottocartelle così da facilitare la selezione. Attenzione:
tutte queste Selections servono solo a filtrare i nomi, ma i file andranno comunque
selezionati col mouse se ne vorremo modificare il nome.

I criteri di rinomina
Adesso possiamo andare nella parte bassa della finestra e inserire i criteri
di modifica dei nomi. E' sufficiente compilare i campi del criterio desiderato
per “attivarlo” (il nome del criterio sarà evidenziato da
uno sfondo giallo); allo stesso tempo accanto al nome dei file selezionati,
nella colonna New Name, vedremo scritti (con un colore diverso) i nuovi
nomi che verrebbero assegnati ai file. In questo modo è possibile rendersi
conto subito delle conseguenze e verificare se il risultato sia esattamente
quello voluto. Se siamo convinti non ci resta che cliccare sul bottone Rename
in basso a destra (il bottone si attiva solo dopo che è stato selezionato
almeno un file da rinominare).

I file verranno rinominati secondo l'ordine di visualizzazione scelto
nella parte alta e i criteri saranno applicati in ordine dal numero 1 al numero
10 (ovviamente solo quelli evidenziati in giallo). Ogni criterio attivato può
essere deselezionato cliccando sulla casella di spunta e viene resettato facendo
clic sul pulsantino con la lettera R. I colori di evidenziazione dei
criteri e dei file possono essere modificati agendo su Options, Colours,
cliccando sull'opzione desiderata.

BRU impedisce che il nome di un file rinominato possa essere lo stesso di un
file esistente nella stessa cartella: in questo caso viene chiesto all'utente
se proseguire con l'operazione (e sovrascrivere quindi il file esistente)
o interromperla. Se si vuole sempre accettare l'operazione si può
selezionare la voce Options, Overwrite Target Files.
I file selezionati, indipendentemente dal fatto che il nome venga modificato,
possono essere spostati verso altre cartelle agendo sul criterio numero 12,
semplicemente impostando il percorso di destinazione. Se si vuole che i file
vengano copiati e non spostati, attivare il flag accanto alla scritta Copy
Not Move
.

I criteri di modifica
Le opzioni di modifica, quelle da 1 a 10, sono caratterizzate da un elevato
numero di possibilità. Il numero 1 consente di impostare delle
“espressioni regolari”, metodo potentissimo, ma complicato, la cui
spiegazione esula da questo articolo (vedi a tal proposito la guida di BRU).
Il numero 2 consente di cancellare completamente i nomi dei file (Remove)
o di impostarne di fissi (Fixed) per poi usare le altre opzioni di
rinomina. Il criterio 3 permette di cambiare gruppi di lettere, mentre
il 4 impone solo lettere minuscole o maiuscole nel nome (non nell'estensione).
Il criterio 5 consente di rimuovere un certo numero di caratteri all'inizio,
alla fine o in mezzo al nome e permette di tagliare singoli caratteri o parole,
anche prima o dopo certe lettere.

L'opzione Trim è utilissima perché consente di
eliminare gli spazi vuoti. Il criterio 6 aggiunge prefissi o suffissi (nonché
parti interne al nome), mentre i criteri 7 e 9 permettono
di inserire date e numeri progressivi secondo le proprie esigenze. Il criterio
8 consente di inserire nel nome del file il nome della cartella, mentre
col criterio 10 si può agire efficacemente sulle estensioni.
Ogni tipo di criterio impostato, magari costruito impostandone più di
uno in contemporanea, può essere salvato come Favourites (estensione
.bru) così da poterlo usare velocemente in futuro.

Carta
d'identità
Software: Bulk Rename Utility
Categoria: Utility
Versione: Freeware
Lingua: Inglese
Spazio su
HD:
2,1 MB
S.O. Win NT, 2000, XP
Difficoltà d'uso: ***
CONDIVIDI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here