La digitalizzazione fa crescere GFT

Crescita Freccia su

Gruppo GFT ha annunciato i risultati finanziari preliminari e non certificati 2016, che parlano di una solida crescita nei ricavi e negli utili, il cui principale driver di crescita è stata la forte domanda da parte delle banche retail di soluzioni per la digitalizzazione.

Raffrontati all’anno precedente, i ricavi consolidati sono aumentati del 13%, attestandosi a 422,56 milioni di euro nell’anno finanziario 2016 (2015: 373,51 milioni di euro).

La divisione Continental Europe ha ottenuto una crescita dei ricavi del 23%, raggiungendo 200,52 milioni di euro nell’anno finanziario 2016 (2015: 162,68 milioni di euro).

La crescita è derivata soprattutto dalla forte domanda, da parte dei clienti del settore retail banking, di soluzioni di digitalizzazione dei processi di business.

La crescita dei ricavi è stata incoraggiante in Spagna, il cui settore bancario è uno dei più avanzati in Europa in termini di digitalizzazione. In questo paese i ricavi sono aumentati del 61%, attestandosi a 78,05 milioni di euro (2015: 48,45 milioni di euro).

L’utile prima degli interessi, imposte, svalutazioni e ammortamenti (EBITDA) è aumentato del 5% a 46,77 milioni di euro (2015: 44,56 milioni di euro).

L’utile ante imposte (EBT) è cresciuto del 2%, attestandosi a 33,05 milioni di euro (2015: 32,52 milioni di euro).

Al 31 Dicembre 2016 il Gruppo GFT contava 4.870 dipendenti full-time-equivalent, con una crescita del 20% rispetto all’anno precedente (31 Dicembre 2015: 4.050).

Al 31 Dicembre 2016, le disponibilità liquide, i mezzi equivalenti e i titoli ammontavano a 62,29 milioni di euro, 15,31 milioni di euro, ovvero il 33%, superiori rispetto al dato della fine del 2015 (31 Dicembre 2015: 46,98 milioni di euro).

Il Gruppo GFT prevede un ulteriore sviluppo positivo del business nell’anno fiscale 2017: prevede un aumento dei ricavi consolidati a 450 milioni di euro e su base annua, si stima un miglioramento dell’EBITDA a 48,50 milioni di euro con un incremento dell’EBT a 35 milioni di euro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here