5G: Matera e Bari apripista con Fastweb, TIM e Huawei

Fastweb, TIM e Huawei accelerano lo sviluppo del 5G grazie al protocollo d’intesa siglato con i comuni di Bari e Matera per la transizione verso le reti mobili di quinta generazione.

La sperimentazione, avviata in accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico, punta a trasformare le due città italiane in laboratori di innovazione e apripista della rivoluzione tecnologica in corso.

L’obiettivo è sviluppare le potenzialità del 5G per arrivare, entro il 2018, al 75% di copertura del territorio e implementare, nel corso dei prossimi mesi, numerose applicazioni legate all’Internet of Things e alla Smart City.

Stando alla tabella di marcia prevista, la copertura integrale della popolazione sarà raggiunta entro il 2019.

Il progetto “Bari Matera 5G” vede Fastweb, TIM e Huawei nel ruolo di project leader per lo sviluppo dell’infrastruttura e delle competenze legate alle reti di nuova generazione. Il progetto coinvolge vari partner fra cui università, centri di ricerca, imprese private e pubbliche amministrazioni, con l’obiettivo di ampliare l’ecosistema digitale del territorio e creare un laboratorio di innovazione 5G permanente.

La sperimentazione ha preso il via grazie alle frequenze 3.7-3.8 GHz rese disponibili dal Ministero dello Sviluppo Economico. In occasione dei test di laboratorio e delle prove tecniche successive la velocità registrata è stata di 3 Gigabit al secondo con tempi di latenza di circa due millisecondi.

Prestazioni di questo tipo consentono di prefigurare nuovi scenari e interessanti opportunità per diversi settori: tra questi, la digitalizzazione dei processi industriali, i servizi legati alla logistica, alla pubblica sicurezza, alla mobilità urbana e alla sanità, passando per il monitoraggio ambientale e l’agricoltura di precisione.

Grazie all’accensione della prima antenna 5G, avvenuta all’inizio di marzo, Matera si è affermata tra le prime aree al mondo coperte dalla nuova tecnologia.

Nominata capitale europea della cultura 2019, la città lucana trarrà vantaggio dal 5G per promuovere le proprie attività turistiche, anche attraverso strumenti di realtà aumentata e virtuale.

Nel caso di Bari l’attenzione sarà puntata in particolare sulla logistica, con soluzioni volte a rendere più efficiente la movimentazione delle merci e a potenziare la sicurezza.

La sperimentazione condotta da Fastweb, TIM e Huawei contribuirà a creare una nuova rete di business e una piattaforma digitale aperta per la gestione degli investimenti, degli asset tecnologici e delle competenze che ruotano intorno al 5G.

Il tutto, al fine di promuovere lo sviluppo digitale del territorio e di creare servizi innovativi per i cittadini e le imprese.

A monitorare il progetto “Bari Matera 5G” sarà un Comitato Paritetico composto dalle aziende partner, dalle istituzioni locali e da un rappresentante del Ministero dello Sviluppo Economico, a cui spetterà il compito di coordinare le attività, verificarne la coerenza con le finalità del progetto e risolvere eventuali criticità emerse in corso d’opera.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.