Partnership tra Fastweb, Ericsson e il Comune di Genova per le reti 5G

Le nuove tecnologie digitali cambiano il modo di vivere e di fruire gli spazi urbani e le grandi città sono in prima linea nel recepire e promuovere il cambiamento: tra queste c’è Genova che ha di recente sottoscritto un protocollo d’intesa con Fastweb ed Ericsson per l’avvio delle sperimentazioni legate ai servizi 5G.

Il Comune di Genova metterà a disposizione le proprie infrastrutture per l’installazione delle antenne e delle apparecchiature che consentiranno di testare le reti di nuova generazione.

Obiettivo dell’accordo è sviluppare un insieme di progetti innovativi capaci di sfruttare la piattaforma Wi Fi già presente in città per offrire servizi abilitati al 5G.

Questi ultimi saranno rivolti sia ai privati che alle imprese, coinvolgendo anche le municipalizzate e i servizi al cittadino come la gestione dei parcheggi e la tutela dell’ambiente.

Tra le aree strategiche c’è il Porto Antico, dove nei prossimi mesi verrà creata una piattaforma 5G dedicata alle applicazioni Internet of Things e di realtà virtuale e aumentata, anche allo scopo di accrescere le potenzialità turistiche del territorio.

Il progetto si focalizzerà su numerosi ambiti, incluso il controllo degli accessi e l’efficienza energetica. L’idea è quella di trasformare il Porto Antico in un autentico hub tecnologico, creando al suo interno un ecosistema digitale equipaggiato con servizi altamente innovativi. Il tutto, nella prospettiva di estendere la sperimentazione al resto della città e nell’ottica di attrarre progetti ad alto valore aggiunto e investimenti utili al territorio.

Genova è tra le città storiche servite dalla rete in fibra ottica Fastweb, infrastruttura che a partire dai primi anni Duemila ha garantito collegamenti ultraveloci e cui si somma oggi un servizio Wi Fi diffuso in maniera capillare.

Presente a Genova con un centro di ricerca e sviluppo, Ericsson metterà a disposizione del progetto le proprie tecnologie, competenze e risorse per l’implementazione dell’infrastruttura.

La partnership tra le due aziende e il protocollo d’intesa sottoscritto con il Comune confermano la volontà di Genova di cogliere le possibilità più interessanti in ambito hi tech e di assumere un ruolo di primo piano nelle sperimentazioni legate al 5G.

Un settore che vede l’Italia tra i Paesi capofila in Europa e nel mondo, grazie agli analoghi progetti avviati a Bari e in altre città da nord a sud.

La nuova piattaforma 5G aspira a diventare motore di sviluppo per il territorio e a creare nuove opportunità per la comunità nel suo complesso: un modello che, richiamando gli sviluppatori e le realtà più innovative in ambito digitale, punta a fare di Genova un polo tecnologico all’avanguardia, con infrastrutture di alto livello, un terziario avanzato e una gestione più intelligente delle risorse e dei servizi al cittadino.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.