Realtà aumentata in chirurgia

La realtà virtuale ha indubbiamente più fascino sui media, la realtà aumentata è meno “sexy” ma più concreta e con applicazioni interessanti già adesso. Un esempio in campo medico è l’adozione del visore Microsoft HoloLens da parte di Scopis, come elemento aggiuntivo integrato nel suo preesistente sistema di navigazione chirurgica computerizzata.

La soluzione così realizzata prende il nome di Holographic Navigation Platform e permette di mostrare nel campo visivo del chirurgo dati provenienti dal sistema di navigazione (e non solo).

Il primo campo in cui Scopis applica l’integrazione con HoloLens è la chirurgia spinale.

Il sistema Scopis rileva il posizionamento del paziente e degli strumenti chirurgici e li combina con altri dati che conserva, in primo luogo le immagini diagnostiche.

In questo modo, innanzitutto, mostra in realtà aumentata la posizione esatta dove posizionare le viti pedicolari in interventi come la fusione spinale. Il medico vede in tempo reale la posizione esatta delle viti e la eventuale deviazione dall’orientamento ottimale degli strumenti chirurgici che sta usando.

scopis-hololens-2La trasmissione delle informazioni dal sistema principale Scopis al visore HoloLens avviene in modalità wireless e permette al chirurgo di richiamare nella visione a realtà aumentata anche informazioni supplementari, come specifiche immagini diagnostiche.

I vantaggi del sistema AR in questo senso sono principalmente due: permettere al chirurgo di non distogliere lo sguardo dal campo operatorio ed evitare a medico e paziente l’esposizione alle radiazioni legate ai classici sistemi fluoroscopici.

L’applicazione del visore HoloLens alla chirurgia spinale è, secondo Scopis, solo il primo passo. L’idea è applicare la realtà aumentata anche ad altri tipi di interventi chirurgici in cui si utilizza la navigazione computerizzata e in cui è necessario operare con precisione e velocità, come ad esempio nella neurochirurgia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here