Missione Ho.Re.Ca per i partner ZyXel

Un nuovo focus per i partner della società, ch epossono trovare proprio nel segmento dell’ospitalità nuovi spunti di business. Il programma di formazione c’è così come il sito dedicato.

È un commitment preciso, ma anche un modo diverso di lavorare con i partner di canale.
Per ZyXel,
società specializzata nello sviluppo e nella commercializzazione di dispositivi di comunicazione e apparati di rete, il 2014 si gioca all’ombra dell’Ho.Re.Ca.
Il mercato dell’ospitalità, che abbraccia dunque alberghi, bar e ristoranti, è stato infatti identificato dalla società come target da indirizzare con azioni specifiche e mirate.

”ZyXel – spiega Valerio Rosano, Sales&Marketing Manager della società - ha un portafoglio di prodotti particolarmente adatti a questo tipo di mercato. È un portafoglio completo, che in passato ci ha già consentito di lavorare tra gli altri proprio con il mondo dell’hotellerie. Ora, però, è arrivato il momento di fare un salto di qualità”.
Il riferimento alla qualità non è causale.
Rosano sottolinea infatti come l’incremento della mobility porti come inevitabile conseguenza la necessità da parte degli operatori dell’ospitalità alla parallela richiesta di connettività da parte dei loro clienti, sia nazionali, sia internazionali, che possono limitare i costi associati al roaming.
Del resto, proprio i dati più recenti che emergono dal TripBarometer di TripAdvisor certificano che il 65 per cento dei viaggiatori e l’83 per cento degli albergatori considera la disponibilità della connessione wifi gratuita anche in camera come uno dei servizi fondamentali nel mondo dell’ospitalità.

”Il punto nodale - precisa ancora Rosano - è che in Italia solo il 50 per cento degli hotel offre servizi wifi ai loro clienti e anche chi li ha non li ha adatti alle reali esigenze degli ospiti”.

Le esigenze sono diverse: è possibile consentire connessioni gratuite in un’area dell’albergo e farlo pagare in altre, così come è possibile modificare il troughput in base alla tipologia di cliente.
In ogni caso, per l’Ho.Re.Ca il concetto della “taglia unica” non si applica più.

Ma come si declina questa attenzione al mondo dell’ospitalità verso il canale?

Il nostro approccio in questo caso è prettamente territoriale. Ci interessa che i nostri partner scelgano di specializzarsi in questo ambito, ma ci interessa anche garantire una adeguata copertura del territorio nazionale, indirizzando dunque in modo specifico le aree maggiormente scoperte, come ad esempio la Puglia
.
Ai partner viene proposto un corso specialistico di formazione, uno pratico di installazione direttamente in un albergo, e poi webinar, kit marketing di presentazione commerciale delle proposte e delle offerte.
Di fatto, l’asse portante di questa iniziativa è rappresentato dai bootcamp, per essere più precisi la denominazione è ZyCAMP, incontri tecnici altamente specializzanti, attivati proprio a partire dalla metà di questo mese in diverse città italiane: il Lago di Garda, Forte dei Marmi e Riccione sono tra le prime mete individuate.

”Il nostro approccio è ad ampio raggio: accanto agli alberghi e ai luoghi di ristoro pensiamo anche alle spiagge così come agli esercenti del retail”.
Oltre alle mete turistiche, ZyXel guarda anche alle aree metropolitane.
A Milano, ad esempio, soprattutto in vista di Expo 2015 il grande lavoro sarà in ottica di trade in, ovvero di potenziamento e miglioramento di quanto già in essere, così da rispondere meglio alle necessità dei nuovi viaggiatori.

Per meglio indirizzare le esigenze del comparto, ZyXel ha attivato una collaborazione con Federalberghi, mentre a beneficio dei partner è stato sviluppato un sito ad hoc, nel quale il partner può trovare tutta una serie di informazioni utili allo svolgimento della sua attività, ma anche un mini-configuratore, tramite il quale gli operatori possono individuare facilmente la soluzione in linea con le loro esigenze.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here