IoT è lo strumento per la seconda rivoluzione verde

L'agricoltura intelligente è un ottimo modo per affrontare il settore nell’ottica della quarta rivoluzione industriale parlando di IoT. Quello che rende le tecnologie agricole così interessanti in questo momento è che le innovazioni convergono e coincidono con quella che viene chiamata anche la Seconda Rivoluzione Verde. Vediamone i principali aspetti.

Iot e IioT

L’Iot in agricoltura è stato progettato per aiutare gli agricoltori a monitorare informazioni vitali come umidità, temperatura dell'aria e qualità del suolo utilizzando sensori remoti. In questo modo vengono migliorati i rendimenti è possibile pianificare l'irrigazione per renderla più efficiente e fare previsioni di raccolto.
IoT aiuta i biologi a studiare gli effetti dei genomi e dei microclimi sulla produzione vegetale per ottimizzare la qualità e la resa.
L'attuazione di progetti intelligenti e connessi IioT (Industrial IoT) consente agli agricoltori di utilizzare i massicci quantitativi di dati generati sulle loro aziende agricole.
La grande dimensione di molte aziende rende le indagini manuali inefficaci e difficili, portando gli agricoltori a rivolgersi alle soluzioni IIoT.
IoT
L'utilizzo della tecnologia di tracciamento satellitare e IIoT per monitorare le operazioni agricole dalla raccolta alla consegna è un modo per massimizzare la produttività e garantire la qualità degli alimenti nella catena di approvvigionamento.

L'agricoltura rappresenta forse il caso perfetto per l'attuazione di progetti IoT, per cui probabilmente vedremo un'estensione molto maggiore delle sue applicazioni nei prossimi cinque anni.
In aree come l'agricoltura di precisione, i dati in tempo reale sul suolo, sul tempo, sulla qualità dell'aria e sui livelli di idratazione possono aiutare gli agricoltori a prendere decisioni migliori sulla piantagione e la raccolta delle colture.

La trasformazione della produzione agricola

Qualità dei prodotti, maggiore produttività delle colture, conservazione delle risorse e controllo dei costi - sono solo alcuni dei modi in cui l'Internet agricolo delle cose promette di trasformare in futuro la produzione agricola e alimentare.

L'IoT agricolo, integrato con il servizio Web map service (Wms) e il servizio di osservazione sensore (Sos), fornisce una soluzione per la gestione delle esigenze dell'acqua o dell'offerta per l'irrigazione delle colture. Inoltre, analizza intelligentemente i requisiti dell'acqua delle colture e utilizza risorse idriche per ridurre i rifiuti.
In aree di siccità, la funzione di gestione delle acque di coltura dell'agricoltura biologica può essere di grande valore, in quanto gestisce in modo intelligente l'approvvigionamento limitato dell'acqua calcolando il tempo di funzionamento della valvola e costruendo una strategia ottimale di irrigazione.

Dati in tempo reale

IoT assicura una comunicazione accurata ed efficace agli agricoltori di dati in tempo reale relativi a processi agricoli dinamici (come previsioni meteorologiche, piantagioni, raccolte, ecc.), Previsioni meteo, qualità del suolo e disponibilità e costo del lavoro. Gli agricoltori che hanno accesso a importanti informazioni in tempo reale e possono pianificare meglio il loro corso di attività in anticipo adottando misure correttive o preventive in anticipo per il futuro.

Il duro lavoro dei contadini viene spesso distrutto dai parassiti, causando notevoli perdite. Per evitare tali situazioni, l'IoT agricolo ha un sistema per monitorare e analizzare i parametri ambientali e la crescita delle piante. Ci sono anche dati disponibili dai sensori di controllo di parassiti che sono in grado di prevedere il comportamento dei parassiti.

Queste informazioni possono essere utilizzate dagli agricoltori per ridurre i danni causati dai parassiti su larga scala. Oltre a ottenere una produzione di alimenti ottimale e di qualità, lo IoT agricolo mira a garantire la sicurezza alimentare a diversi livelli, come lo stoccaggio e il trasporto. A tal fine, ha un sistema di monitoraggio su vari fattori, come il tempo di spedizione, la temperatura di stoccaggio e il mantenimento di dati in cloud.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here