Home Cloud Google mette la propria intelligenza artificiale a disposizione delle aziende

Google mette la propria intelligenza artificiale a disposizione delle aziende

Google ha presentato Cloud AutoML, un nuovo prodotto cloud creato per permettere alle aziende di utlizzare le risorse più avanzate dell’intelligenza artificiale di Google e di costruire con semplicità i propri algoritmi intelligenti

Il senso della proposta è spiegato in un post sul blog aziendale dal Head of R&D, Cloud AI, Jia Li, e dal Chief Scientist, Cloud AI, Fei-Fei Li,

Quando insieme a Fei-Fei Li, dice Jia Li “siamo entrate in Google Cloud un anno fa, la nostra missione è stata rendere l’intelligenza artificiale uno strumento a portata di tutti. Avevamo l’obiettivo di abbassare le barriere d’ingresso e rendere l’intelligenza artificale disponibile a una comunità più ampia possibile di sviluppatori, ricercatori e imprese“.

Il team Google Cloud AI ha fatto buoni progressi in questadirezione. Nel 2017 ha presentato Google Cloud Machine Learning Engine, per aiutare gli sviluppatori con esperienza di machine learning a costruire modelli che funzionassero con ogni tipo di dati di qualunque dimensione. Ha mostrato come i servizi moderni di machine learning, per esempio le API – incluse Vision, Speech, NLP, Translation e Dialogflow – potessero essere implementate su modelli già preparati, per rendere le applicazioni aziendali incredibilmente scalabili e veloci. Kaggle, la comunità di data scientist e ricercatori di machine learning, ha superato il milione di persone. Risultato; ggi, oltre 10.000 imprese usano i servizi di Google Cloud AI.

Risorse per portare l’Intelligenza artificiale nelle aziende

Al momento, sono poche le aziende nel mondo che hanno accesso al talento e alle risorse economiche necessarie per apprezzare a pieno gli avanzamenti nel campo di machine learning e intelligenza artificiale. Il numero di persone che possono creare modelli di machine learning avanzati è ancora molto limitato. E anche per chi può disporre di ingegneri specializzati, costruire modelli ad hoc di machine learning è un processo complicato che richiede tempo.

Google mette a disposizione dei modelli di machine learning pre-istruiti tramite API che svolgono compiti definiti, ma c’è ancora molto lavoro da fare per mettere l’intelligenza artificiale a disposizione di tutti.

Per colmare questa distanza e rendere l’intelligenza artificiale accessibile a tutte le aziende, Google ha realizzato Cloud AutoML, che aiuta le imprese con limitata esperienza specifica a costruire i propri modelli di machine learning di alta qualità, sfruttando tecniche avanzate come learning2learn e transfer learning da Google.

Si parte dal riconoscimento immagini

La prima componente di Cloud AutoML disponibile sarà AutoML Vision, un servizio che rende più facile e veloce creare modelli machine learning di riconoscimento delle immagini. La sua interfaccia drag-and-drop permette di caricare le immagini, istruire e gestire i modelli, e applicarli direttamente su Google Cloud. Testato su dataset pubblici come ImageNet e CIFAR, Cloud AutoML Vision ha mostrato risultati più accurati delle generiche API di machine leraning.

Con Cloud AutoML, dice Google, è possibile creare un modello semplice in pochi minuti e usarlo come prototipo su un’applicazione, oppure creare un modello completo e pronto per la produzione nel giro di un giorno. H una semplice interfaccia grafica che consente di indicare i dati da utilizzare, per poi trasformarli in un modello ad alta qualità e personalizzato per le esigenze specifiche.

Si può provare Auto ML Vision cliccando QUI.

AutoML Vision è il risultato della stretta collaborazione con Google Brain e altri team di Google AI, ed è il primo di una serie di prodotti Cloud AutoML in fase di sviluppo.