Yahoo chiude Geocities

Da questo momento non si accettano più nuovi account e il servizio non sarà più disponibile a breve.

Geocities è arrivato al capolinea. Uno dei siti "storici" che ha  contribuito alla crescita della Rete, in particolare ai suoi albori, chiuderà a breve. Yahoo! ha infatti comunicato che non solo non sarà più accettata l'attivazione di nuovi account ma che il servizio chiuderà definitivamente i battenti del corso dei prossimi mesi.

Il servizio di hosting gratuito Geocities era strutturato come una "città virtuale": ciascun iscritto poteva scegliere una sorta di "quartiere" e di "numero civico", mostrati nell'URL del sito.

Acquisito dieci anni fa da Yahoo! per la somma di 4 miliardi di dollari, Geocities ha cavalcato il boom della Rete ma soffre oggi la sempre più rapida diffusione dei servizi di "social networking".

Geocities muore perché ancora troppo ancorato a quel fulgido passato che ne aveva decretato il successo. Nell'era del "Web 2.0", di servizi come Facebook e Twitter, degli strumenti gratuiti o a basso costo per la creazione di blog e siti web, Geocities non poteva non arrancare. Ed ecco quindi arrivare la chiusura, all'interno del programma di tagli definito dal CEO di Yahoo! Carol Bartz.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here